Home Expo Maroni gioca a nascondino con i giudici e la legalità
Maroni gioca a nascondino con i giudici e la legalità

Maroni gioca a nascondino con i giudici e la legalità

0
0

maroni-berlusconi

La prima udienza del processo a carico del governatore Roberto Maroni, accusato di induzione indebita e turbata libertà di scelta del contraente riguardo due contratti di collaborazione su progetti per Expo, avrebbe dovuto tenersi oggi ma è stato subito rinviato al 5 maggio perché, a quanto pare, il legale del governatore Domenico Aiello era impegnato in un’altra udienza.

Per il capogruppo del M5S Lombardia Stefano Buffagni “Maroni ha evidentemente intenzione di portare il suo processo al 2074. Sembra un film già scritto, sta ripercorrendo la strada del suo mentore, amico e compagno di governo Silvio Berlusconi. Oltre che il Milan li unisce la passione per il gioco a nascondino con i giudici. Ha spergiurato la sua innocenza ma continua a sottrarsi al processo. La sua credibilità è ormai pari a quella dell’ex Cavaliere”

Stefano Buffagni – Capogruppo del M5S in Regione Lombardia

tags: