Home HOME PAGE Danno erariale da 1 milione di euro in Lombardia scoperto grazie al M5S.
Danno erariale da 1 milione di euro in Lombardia scoperto grazie al M5S.

Danno erariale da 1 milione di euro in Lombardia scoperto grazie al M5S.

0
0

Finalmente esiste una vera opposizione che fa controlli in Lombardia: la Corte dei Conti ha aperto un procedimento per danno erariale da un milione di euro dopo il nostro esposto ad ARPA (Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Lombardia) nel maggio 2104 sull’assunzione di una dirigente a nostro parere illegittima. Con la nostra attività di opposizione vogliamo restituire il denaro pubblico ai cittadini che i partiti sperperano in nomine illegittime e a proprio esclusivo interesse. Appena entrati in regione abbiamo controllato uno per uno, come avevamo promesso in campagna elettorale, tutti i curricula e i contratti dei dirigenti, compresi quelli di ARPA, dove abbiamo riscontrando un caso anomalo. Una dirigente, ex collaboratrice della Lega Nord tra il 2005 e il 2011, non risultava, stando alle nostre verifiche, in possesso dei titoli idonei per ricoprire l’incarico. Abbiamo presentato il caso in Consiglio regionale con un’interrogazione ma la Giunta Maroni ha difeso la dirigente sostenendo la legittimità dell’incarico con queste parole: “la Giunta regionale verifica costante-mente la regolarità contributiva dell’attività posta in essere dagli enti e dal sistema regionale per garantire, nel rispetto di una forte collaborazione reciproca, il massimo rispetto della normativa vigente.” Abbiamo presentato un esposto alla Corte dei Conti che ha ritenuto la sussistenza di danno erariale per 12 persone per danno erariale da un milione di euro subito ARPA. Noi vogliamo andare oltre il caso specifico: l’esposto alla Corte dei Conti voleva smascherare il sistema marcio delle nomine dei partiti all’interno delle agenzie regionali e delle partecipate. Un sistema che gli innumerevoli procedimenti aperti confermano essere drammaticamente vitale. Maroni ha dimostrato di non essere in grado di tagliare con il passato formigoniano, anzi si è dimostrato un “degno” erede. E’ arrivato il momento di dare la possibilità ai cittadini di scegliere un nuovo governo capace di rimettere al centro il merito, e in questo panorama desolante solo il M5S è in grado di garantirlo.

Giampietro Maccabiani – Portavoce regionale del M5S Lombardia