Home Ambiente e Protezione Civile Vicini alla verità sul Post Expo
Vicini alla verità sul Post Expo

Vicini alla verità sul Post Expo

0
1

È un anno e mezzo che tento di avere un verbale del consiglio di amministrazione di Arexpo, la società partecipata da Regione Lombardia incaricata di gestire il post Expo, perché auspichiamo possa fornire chiarimenti sull’annosa questione dei costi di bonifica dei terreni su cui si è svolta la manifestazione. Si parla di oltre 30 milioni che non devono ricadere sui cittadini, che per Expo hanno già pagato con un pesante bilancio in rosso. Ma da 14 mesi Arexpo sta facendo di tutto per tenere il verbale nascosto, custodendolo come fosse un segreto di stato, nonostante in questo lungo periodo di battaglia per la trasparenza sia il Difensore Regionale sia una sentenza del TAR hanno confermato il nostro diritto, in qualità di consiglieri regionali, a richiedere e ricevere la documentazione. Arexpo è arrivata addirittura a richiedere la sospensione della sentenza del TAR perché “arrecherebbe un grave danno e irreparabile alla società”, ricorrendo in Consiglio di Stato. Ma ieri, giorno della prima udienza, Arexpo ritira la richiesta, evidentemente essendosi resa conto di quanto non fosse sostenibile. A questo punto deve diventare esecutiva la sentenza del TAR di marzo. Già oggi ho inviato la diffida per chiedere la sua applicazione, ed bene che questo avvenga in tempi brevi, se non vogliono essere denunciati per violazione di un obbligo imposto dal Giudice. Ora non c’è più nessun tribunale a cui possono appellarsi. Nessun pretesto, obiezione e richiamo alla privacy che tenga. Ora c’è soltanto una strada, quella della trasparenza. Una strada che solo il M5S ha avuto il coraggio di percorrere, senza spendere un euro di soldi pubblici, al contrario di quanto fatto da Arexpo, con i suoi ricorsi per metterci i bastoni tra le ruote.

Silvana Carcano – Portavoce Regionale del M5S Lombardia

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali