Home Notizie dal territorio Nuovo ospedale. A Varese si fa giornalismo o propaganda per il sì?
Nuovo ospedale. A Varese si fa giornalismo o propaganda per il sì?

Nuovo ospedale. A Varese si fa giornalismo o propaganda per il sì?

0
1

Martedì la Prealpina pubblica un articolo che, più che da un giornalista, appare scritto da un esponente del partito del Sì, il partito delle “grandi” opere.

Noi, attivisti del MoVimento 5 Stelle, orgogliosi di far parte di quel “partito del NO” che il giornalista accusa a priori, senza entrare nel merito dei nostri argomenti, senza la preoccupazione di andare a fondo, vogliamo ricordare che questo “sfavillante progetto” va avanti senza alcuno studio serio a supporto.

Di certo non pretendiamo dalla stampa un approccio da giornalismo di inchiesta alla “Report”, format televisivo che peraltro si è già interessato all’uomo politico che ha voluto questo progetto, ossia a quel Gioacchino Caianiello, ex Pdl, considerato tra i più potenti del partito a livello regionale.

Perché anche la stampa locale non comincia a interessarsi seriamente alla vicenda? Perché la stampa non si chiede come si stato possibile giustificare una spesa di mezzo miliardo per il progetto già raddoppiata rispetto a quanto prospettato solo qualche mese fa, senza che l’appalto sia ancora stato assegnato?

Lo ribadiamo, manca uno studio approfondito che potrebbe mettere in luce come, per rispondere alle esigenze del territorio, possano bastare interventi di media entità. Ma evidentemente gli interessi che genera una grande opera fanno più gola, e questi studi è meglio non approfondirli per non avere risposte poco gradite.

M5S

tags: