Home Economia e sviluppo Sviluppo economico e imprese: la ricetta del M5S.
Sviluppo economico e imprese: la ricetta del M5S.

Sviluppo economico e imprese: la ricetta del M5S.

0
0

Dobbiamo far ripartire la nostra economia, e per farlo dobbiamo investire sui nostri cervelli, l’unica risorsa veramente inesauribile del nostro Paese.

Startup creative, aziende che puntano sull’innovazione tecnologica e scientifica, che si occupano di ingegneria, biotecnologie, information technology e di progetti trasversali che coinvolgano settori diversi della nostra economia. Sapevate che l’industria della cultura e della creatività è il terzo datore di lavoro in Italia? Il suo valore economico è di 48 miliardi di euro – il 3% del PIL italiano – ma potenzialmente potrebbe crescere fino a 72 miliardi. Conta 1 milione di occupati, e i settori più produttivi sono quelli del gaming e della musica. E’ questo uno dei settori su cui dovremmo puntare attraverso investimenti, incentivi e strutture istituzionali che si basano sul modello degli acceleratori d’impresa.

E poi vogliamo che le piccole e medie imprese, che costituiscono il 90% del nostro tessuto economico, tornino a prosperare, a produrre, a dare posti di lavoro ai nostri giovani.  Sapete qual è la spesa di una piccola media impresa per la burocrazia? In un anno fra il  3 e il 4% del fatturato e fra i 45 e i 190 giorni di lavoro. Questo non è accettabile: non è ammissibile che in un periodo critico per la nostra economia come quello che stiamo attraversando le aziende che costituiscono la linfa vitale della Lombardia si rovinino nel tentativo di produrre scartoffie.  Le imprese devono creare lavoro e fatturato, non preoccuparsi delle miriadi di scadenze fiscali o delle norme che spesso sono in contrasto fra loro. La proposta del M5S si basa sulla semplificazione: vogliamo creare una Company Box dove le aziende possano gestire, online, i loro rapporti col fisco. In secondo luogo vogliamo abbassare le tasse, abolendo in primis l’IRAP, l’imposta regionale sulle attività produttive.

Infine vogliamo invertire il rapporto Stato-imprese: perché se un’impresa ritarda un pagamento viene immediatamente multata e lo Stato invece può tenersi per degli anni i soldi che legittimamente dovrebbe dare a un’impresa o a un privato cittadino? Nella Lombardia a 5 stelle vogliamo che le aziende oneste abbiano vita facile e che i disonesti paghino quello che devono.  

Vogliamo che i nostri cervelli migliori restino sul nostro territorio, vogliamo raccogliere i frutti del genio italiano e lombardo, maturati nelle nostre scuole e università. Vogliamo far crescere la nostra regione, le nostre imprese, vogliamo che i nostri figli possano vivere e lavorare qui, fra 10 o 20 anni. Ma per farlo dobbiamo agire adesso, e dobbiamo farlo insieme.

Stefano Buffagni – Portavoce Regionale del M5S Lombardia