Home Cultura e sport Tutela del patrimonio culturale degli ospedali di Garbagnate e Varese, lettera aperta al Ministro Bonisoli
Tutela del patrimonio culturale degli ospedali di Garbagnate e Varese, lettera aperta al Ministro Bonisoli

Tutela del patrimonio culturale degli ospedali di Garbagnate e Varese, lettera aperta al Ministro Bonisoli

0
2

Egregio Ministro,
vogliamo portare alla sua attenzione le condizioni di abbandono di cui soffrono alcuni edifici di due realtà ospedaliere site in Lombardia; si tratta in entrambi i casi di ex strutture ospedaliere, ora in disuso, e in completo stato di abbandono e di degrado. Il primo è l’ex ospedale Santa Corona (G. Salvini) situato nel territorio della città di Garbagnate Milanese, un comune a nord-ovest di Milano. La struttura, anche se sul territorio Garbagnatese, è di proprietà del comune di Milano e si trova alle spalle del nuovo presidio ospedaliero. Si tratta di un edificio in stile liberty con annessa una cappella costruita all’inizio del novecento ad uso sanatorio, durante il periodo di diffusione della tubercolosi a Milano. Tutelato dalla soprintendenza e immerso nel parco delle Groane, dalla fine del 2015, con lo spostamento dell’ospedale nell’edificio nuovo, l’edificio è in completo stato di abbandono e di degrado e più passa il tempo, più le condizioni di questo gioiello architettonico peggiorano, anche a causa di atti vandalici. Al momento l’area è ancora gestita dalla ASST Rhodense, in attesa della costruzione di una strada (prevista entro il primo semestre del 2019) che migliori i collegamenti con il nuovo nosocomio. Ancora oggi però non ci sono progetti di riqualificazione dell’area che rimane abbandonata.

Il secondo caso è rappresentato dall’Ospedale di Circolo Fondazione Macchi Varese che ha deliberato , di concerto con Regione Lombardia , di demolire tre Padiglioni: il Santa Maria, il Cattaneo (ex Geriatria) e il Dansi Boffi, nella sua sede principale di viale Borri a Varese, e ha deciso di spostare il reparto di Odontostomatologia dalla sede staccata in Velate al nuovo Day Center 2 che nascerà dalla demolizione dei sopracitati tre Padiglioni; in alcuni di questi Padiglioni, aventi anche valenza architettonica (il Pad. Cattaneo), sono presenti opere di rilievo artistico e culturale a nostro avviso in pericolo a seguito della decisione di abbattimento.

Più specificatamente nel Padiglione Cattaneo ( ex Geriatria):

1) bassorilievo in marmo di Carrara raffigurante il busto del promotore della donazione Dott. Mario Beretta, eseguito dallo scultore Frattini.

2) due mosaici posti ai lati dell’altare della cappella di pertinenza del Padiglione, situata al piano terra dello stabile, raffiguranti i Santi Giuseppe e Achille, ad altezza di figura umana naturale, verosimilmente del pittore Giuseppe Montanari.

Nel Padiglione della Santa Maria:

1) ampio mosaico posto nella hall dell’edificio, al piano terra, antistante l’ingresso, delle dimensioni di tre metri per cinque, raffigurante un’estesa panoramica di Varese, del suo Sacro Monte e, in primo piano, la parabola del buon Samaritano che porge aiuto a un bisognoso (attualmente i pazienti che accedono al punto prelievi vi appoggiano contro le sedie);

2) olio su tela situato al sesto piano dell’edificio, raffigurante la Crocefissione con una bellissima ampia veduta panoramica delle cappelle del Sacro Monte di Varese, opera sempre del pittore Giuseppe Montanari, di dimensioni due metri per tre. Delle quattro opere sopra citate soltanto il mosaico del buon Samaritano è ancora visibile al pubblico, mentre le altre tre opere, purtroppo, non sono più visibili in quanto collocate in spazi non più utilizzati dai pazienti, in zone abbandonate e non controllate da telecamere. Oltre a quanto sopra specificato inerente la sede principale dell’Ospedale di Circolo Fondazione Macchi Varese, è da segnalare che nella Sede periferica di Velate è posta una Villa padronale vincolata e tutelata dai Beni Ambientali, lasciata in completo disfacimento e alla mercè dei vandali; fatto, questo, che reca grande danno al nostro bene comune.

Per quanto sopra specificato questa nostra lettera vuole essere un invito a Lei, Signor Ministro, a effettuare un sopralluogo su queste aree, in modo che possa valutare la possibilità di intervenire in modo da poter vedere tutelati i nostri gioielli artistici ed architettonici.

M5S Lombardia
M5S Garbagnate
M5S Milano
M5S Varese

 

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali