Home Dario Violi Ospedale Fatebenefratelli, dimessi gli assenteisti

Ospedale Fatebenefratelli, dimessi gli assenteisti

0
0

Nel corso del Consiglio regionale di oggi è stata discussa una interpellanza presentata da Silvana Carcano del Movimento 5 Stelle Lombardia che chiedeva quali misure intendesse prendere l’Assessorato nei confronti di un primario e un medico oggetto di indagine per assenteismo.

Per Dario Violi, intervenuto in aula, “Il primario e direttore dell’unità operativa del Fatebenefratelli Giorgio Barzoi, secondo un’indagine ha truffato l’ospedale saltando sistematicamente intere giornate di lavoro timbrando il cartellino e allontanandosi o facendolo timbrare da una collega. Nel momento in cui abbiamo presentato l’interpellanza non risultavano provvedimenti sul medico assenteista e su chi lo copriva. Vogliamo sapere se la direzione dell’azienda è orientata a allontanare i due dalla struttura”.

L’Assessore Garavaglia ha spiegato che il Dottor Barzoi ha rassegnato le dimissioni nel giugno scorso dal reparto degenza urgenza. L’azienda ha avviato una indagine interna per verificare la procedura di rilevazione presenze non rilevando lacune e suggerendo alcuni piccoli miglioramenti. Il 29 luglio il procuratore ha rilevato la sussistenza di una azione penale con richiesta di rinvio a giudizio per truffa. L’Azienda ospedaliera ha deciso, il 30 luglio per la sospensione dei due medici, li ha privati dalla retribuzione fino al termine del processo penale.

Silvana Carcano, consigliere del Movimento 5 Stelle, dichiara: “Finalmente il quadro è chiaro. Ci sorprende, come ci ha spiegato l’Assessore, che il conferimento dell’incarico al dottor Barzoi sia avvenuto con una delibera e non con un bando. Quello delle assunzioni dirette è un grave problema della sanità lombarda che premia la prossimità politica piuttosto che il merito e l’attaccamento al lavoro. E i risultati sono anche questi”.

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali