HOME PAGE Notizie Video

Espellono gli onesti, fanno parlare gli inquisiti

L’Ufficio di presidenza del Consiglio regionale ha sospeso per due sedute i portavoce regionali Silvana Carcano e Giampietro Maccabiani a seguito delle proteste in aula per l’intervento dell’ex vicepresidente Mario Mantovani che risulta inquisito.

Per Gianmarco Corbetta, capogruppo del M5S Lombardia: “I nostri portavoce stavano difendendo una istituzione trascinata nel fango dalle inchieste giudiziarie che vedono coinvolti vari politici lombardi. La maggioranza e il PD hanno fatto quadrato e votato allegramente a favore dell’espulsione. Contenti loro di espellere onesti dalle aule istituzionali e consentire agli inquisiti, che dovrebbero difendersi nei tribunali, di usare le aule istituzionali come un predellino.

Inoltre nessuna sanzione per Mantovani che aveva insultato pesantemente la nostra portavoce Carcano. Per stigmatizzare il grave gesto hanno adottato la politica delle tre scimmiette: nessuno ha visto, sentito e parlato. Per noi queste espulsioni sono una medaglia al valore: il Movimento 5 Stelle manda a casa chi tradisce gli impegni con gli elettori, mentre Forza Italia, PD e NCD si tengono volentieri in Consiglio gli indagati per gravi reati contro la pubblica amministrazione”.

Articoli Correlati

In campo per il referendum sull’eutanasia

stefano bolognini

Mettiamo le Idee in comune #44 – Istituzione comunità energetiche locali

Redazione Staff

Bocciata sfiducia a Fontana, pagheranno i lombardi – 03/02/2020

Redazione Staff