Nato a Monza nel 1968, dal 1995 vive a Brugherio con moglie e due figli.
Una Laurea in Giurisprudenza, una scelta dovuta alla passione per la politica e la cura della legalità.

Ho sempre avuto l’ambizione di poter essere utile alla collettività e al mio Paese nella costante ricerca di migliorare la Pubblica Amministrazione.

Così ho iniziato a lavorare per gli enti locali fino ad assumere il ruolo di dirigente di aziende in house operanti nel ciclo dei rifiuti, informatica, farmaceutico e del sistema idrico integrato. Negli ultimi dieci anni ho lavorato nell’ambito dell’industria manifatturiera in una società per azioni operante in contesti internazionali”.

Il consigliere Marco Fumagalli, preparato in tema di appalti, contabilità pubblica e diritto amministrativo, è entrato a far parte del Movimento 5 Stelle nel 2009 e ne è attivista dal 2012.

Lavorando a stretto contatto con i diversi portavoce, ha curato le azioni riguardanti la contestazione dell’appalto rifiuti di Monza che ha portato al commissariamento da parte di ANAC dell’impresa Sangalli. Sempre a seguito di intervento di ANAC, la ristrutturazione dell’impianto di depurazione di Monza del valore di 65 milioni di euro è stata revocata. L’opera è costata 15 milioni di euro.

In Consiglio Regionale, nell’ambito della Commissione Bilancio, si è occupato delle attività delle partecipate di Regione come ARIA e Pedemontana, mentre in Commissione Sanità ha presentato diversi progetti di legge sulla organizzazione della sanità lombarda.

Infine, come vice Presidente della Commissione Affari Istituzionali, ha lavorato in merito alla razionalizzazione delle autorità garanti.

Media

Documenti