Durante il mandato di portaVoce alla Camera dei Deputati l’impegno per l’ambiente si traduce nell’approvazione della proposta di legge sull’istituzione del Sistema Nazionale a rete per la protezione dell’ambiente: il braccio armato della legalità nella lotta agli ecoreati, oggi legge dello Stato.

Insieme ai comitati ed ai cittadini ha lavorato alla proposta di legge per lo stop al consumo di suolo, contro la cementificazione selvaggia del territorio italiano. Legge discussa e difesa per i cinque, ma che purtroppo non ha ancora visto la luce.

La battaglia contro lo smog, i cambiamenti climatici e le Lobby delle energie fossili sono quasi una ragione di vita.

Numerose le proposte di legge per incentivare il verde pubblico: dai tetti verdi alle alberature stradali, dai sistemi di recupero delle acque piovane alle recinzioni verdi per l’assorbimento delle polveri sottili.

Il lavoro in Regione Lombardia si concentra sempre sulla tutela dell’ambiente e sullo sviluppo sostenibile. Insieme agli attivisti locali riesce a fare in modo che il progetto sulla superstrada Vigevano-Malpensa venga rivisto in funzione di opzioni meno impattanti, per quei territori di pregio che sono l’abbiatense, il Parco del Ticino e le sue coltivazioni.

Insieme ai gruppi dell’Alto Milanese si batte per lo spegnimento dell’inceneritore ACCAM.

Un suo emendamento alla legge di Bilancio ha permesso di dar vita al progetto di mappatura georefenziata, tramite l’utilizzo di droni, degli scarichi abusivi dei fiumi lombardi. Una battaglia che ha preso forma in una risoluzione, condivisa con la maggioranza, e approvata in Commissione Ambiente.

Analogo il discorso per quanto riguarda la regolamentazione del proliferare degli impianti che bruciano biomasse sul territorio. Proposte condivise all’interno di una risoluzione votata dalla maggioranza in Commissione Ambiente.

Fra i risultati concreti ottenuti anche l’estensione del progetto SAVAGER, adottato dal Comune di Pavia con ottimi risultati in ottica di prevenzione del traffico illecito di rifiuti, a tutto il territorio lombardo.

Senza dimenticare l’impegno costante per la tutela della qualità dell’aria e la lotta all’inquinamento in Regione Lombardia. Continua è l’attenzione per ciò che riguarda la realizzazione delle vasche di laminazione del fiume Seveso.

In Commissione Trasporti e Infrastrutture ha lavorato per il prolungamento della linea 3 della metropolitana milanese, fino a Paderno Dugnano passando per Cormano, il cui studio di fattibilità prosegue grazie agli emendamenti presentati dal Movimento Cinque Stelle: “Troppo a lungo il Nord Milano è stato sacrificato al traffico. Ora occorre investire per il trasporto pubblico”.

Analogo il discorso per ciò che concerne la riqualificazione della metrotranvia Milano-Limbiate.

Sua la mozione per effetto della quale le medaglie olimpiche, dei quali verranno insigniti gli atleti durante le Olimpiadi Milano-Cortina 2026, saranno realizzate con metalli recuperati da RAE (Rifiuti Apparecchi Elettrci).

Media

Link utili