Home Comunicati stampa EXPO. Rassicurazioni sulle tranvie “Milano-Limbiate” e “Milano-Seregno”

EXPO. Rassicurazioni sulle tranvie “Milano-Limbiate” e “Milano-Seregno”

0
0

Il consigliere regionale Gianmarco Corbetta del MoVimento 5 Stelle ha depositato una interpellanza a risposta scritta per avere notizie certe sulla riqualificazione delle linee “Milano-Limbiate” e “Milano-Seregno”.

In particolare, nei giorni scorsi, il Commissario unico per l’Expo Giuseppe Sala avrebbe dichiarato alla stampa che ci potrebbe essere una diversa destinazione dei finanziamenti per le opere non più realizzabili in tempo utile per la manifestazione.

Gianmarco Corbetta, portavoce di Movimento 5 Stelle Lombardia spiega: “Siamo molto preoccupati per le due opere. Sono considerate ‘funzionali’ all’evento di Expo ma non saranno concluse nel 2015 e potrebbero essere sacrificate. Tutto questo sarebbe inaccettabile: se si tagliano gli investimenti sul trasporto pubblico locale si dimostra di non avere una visione a lungo termine della mobilità in Brianza. Queste opere sono fondamentali per alleviare i gravissimi problemi di mobilità della Brianza occidentale”.

“Nell’interpellanza chiediamo all’Assessore regionale alle infrastrutture e mobilità Maurizio Del Tenno di smentire che i fondi destinati alla realizzazione delle tranvie “Milano-Limbiate” e “Milano-Seregno”, e già impegnati, saranno destinati alla realizzazione di altri progetti”, continua Corbetta.

“L’obiettivo di riqualificare e potenziare quelle linee su ferro è perfettamente in linea con il nostro programma elettorale che chiedeva espressamente una ristrutturazione delle linee ferroviarie esistenti, più mobilità sostenibile e più trasporto pubblico. Ci auguriamo che anche la Regione Lombardia si voglia muovere in questa direzione, sarebbe gravissimo il contrario. Se si vuole risparmiare sulle opere legate ad Expo, suggerirei di eliminare la Pedemontana, un’autostrada inutile e dannosa!”, conclude il consigliere di M5S.

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali