Comunicati stampa Consiglieri Regionali Lavoro, istruzione e formazione Marco Degli Angeli

Dote Scuola 2021, il “No” di Regione a migliaia di famiglie. Degli Angeli presenta interpellanza

Degli Angeli (M5S Lombardia): “50.000 famiglie prima illuse e poi lasciate senza fondi. Che Fontana trovi subito i soldi”

Marco Degli Angeli: “Si tratta di una vergogna. Fontana e la sua maggioranza vivono in un palazzo di cristallo lontano dalla realtà”. Questo il commento del consigliere al secco no di Regione alle 50 mila famiglie che pur avendo i requisiti Isee necessari non si vedranno finanziata la dote scuola. “A pochi giorni dall’inizio delle lezioni, migliaia di famiglie in difficoltà rimarranno con l’incombenza di acquistare i libri ai loro figli. Per questo motivo – spiega Degli Angeli – ho depositato una interpellanza urgente, non possiamo lasciare i nostri ragazzi e famiglie in difficoltà senza materiale didattico ”.

La discussione in aula è stata fissata per domani, martedì 7 settembre, durante la seduta del Consiglio regionale presso palazzo Pirelli. Obiettivo, vista l’imminente necessità di ovviare al problema, chiedere a Regione entro quali tempistiche la giunta ritenga fattibile stanziare nuovi fondi, così da poter soddisfare il più alto numero di richieste, rispetto al totale delle 50 mila non evase.

Aggiunge Degli Angeli: Sono molti i cittadini che mi hanno scritto, confidandomi un senso di abbandono da parte delle istituzioni. Non è possibile lasciare solo chi è in difficoltà. Regione Lombardia sembra non accorgersi di quante famiglie siano in difficoltà economica e anziché aiutare chi ha bisogno, la Giunta Fontana preferisce abbassare i fondi per la Dote Scuola e sperperare i soldi pubblici in progetti poco sensati. Basti pensare che il 31 ottobre si spenderanno 25 milioni per comprare un progetto già da rifare per un’autostrada insostenibile. Come se non bastasse, si pensi agli 8 milioni aggiuntivi stanziati per la comunicazione media e social della Giunta”.

Conclude il consigliere: hanno fatto male i conti? Non si aspettavano così tante richieste? Veramente non si rendono conto che molte Famiglie sono in difficoltà e questa pandemia ha creato ancora di più una voragine? Ma Dove vivono?! È una vergogna, Regione non conosce il mondo reale e decide di lasciare migliaia di studenti senza libri e e sostegno dopo averli illusi. Viene calpestato il diritto allo studio. Fontana trovi subito i soldi e li dia a chi ha bisogno”.

Articoli Correlati

Insieme a Conte precisi ed intransigenti

Carolina Russo De Cerame

Giuseppe Conte a Milano: il MoVimento riparte con Milano e la Lombardia

Carolina Russo De Cerame

Commissione Antimafia: terzo anno di attività