Ambiente e Protezione Civile HOME PAGE Idee in comune Notizie Territorio, trasporti e infrastrutture

Mettiamo le Idee in comune #44 – Istituzione comunità energetiche locali

Mettiamo le Idee in comune #44 – Istituzione comunità energetiche locali


Oggi, finalmente, in Italia possono istituirsi comunità energetiche finalizzate all’autoconsumo sostenibile. Una rivoluzione voluta e promossa dal lavoro del Movimento Cinque Stelle, in Europa come al governo del Paese. Oggi i cittadini hanno la possibilità di ricevere incentivi per produrre energia da fonti sostenibili e auto consumarla. È il motivo per cui siamo entrati nelle Istituzioni: promuovere l’azione del singolo, incentivata dallo Stato, per impattare positivamente sulla tutelando ambiente e salute. Vengono riconosciuti alla comunità energetica cento euro a megawatt ora consumato. Tradotto significa un risparmio di circa il 25% dei costi energetici in bolletta. Inoltre, si stima che il costo degli impianti si possa recuperare nei primi cinque-sei anni a fronte di un incentivo erogato per vent’anni.
La dinamica è virtuosa per tutti, il ritorno, in termini di vantaggi indiretti su emissioni, inquinamento, salute pubblica e tutela dell’ambiente, ripaga ampiamente lo Stato dell’incentivo.

Per questo attraverso la mozione qui allegata, diamo la possibilità a ogni nostro portavoce comunale di chiedere al proprio Sindaco di:

“Promuovere nel territorio comunale di competenza la creazione di Comunità energetiche e di Autoconsumo collettivo, con il coinvolgimento dei cittadini residenti e l’impiego di aree o edifici di proprietà comunale, in particolare sostenendo prioritariamente le forme di configurazioni che generano benefici diretti con la riduzione dei costi in bolletta per i cittadini con maggiore disagio economico che ricadono o rischiano di ricadere nella condizione di povertà energetica;
assicurare anche attraverso la creazione di apposito sportello o centro informazioni la messa a disposizione dei cittadini delle informazioni necessarie a promuovere la creazione di comunità energetiche e sistemi di autoconsumo collettivo”

SCARICA QUI IL TESTO DELLA MOZIONE

Anche nei comuni dove non è presente un portavoce M5S in consiglio, gli attivisti possono scrivere al sindaco o all’assessore competente e chiedere loro di attivarsi.

Articoli Correlati

Giuseppe Conte a Milano: il MoVimento riparte con Milano e la Lombardia

Carolina Russo De Cerame

Opportunità di lavoro: il M5S Lombardia cerca un addetto stampa

Carolina Russo De Cerame

Mettiamo le Idee in comune #45 – Sosteniamo la mozione del “Gruppo M5S Giovani”