Comunicati stampa Consiglieri Regionali Consiglio Regionale News Covid-19 Gregorio Mammì Sanità e Politiche Sociali

Scuola e pandemia, approvata mozione M5S: infermieri a scuola e DAD solo in base alla percentuale di positivi

Il Consiglio Regionale ha approvato la mozione del Movimento Cinque Stelle: “Misure urgenti per garantire le attività didattiche”.Gregorio Mammì: «Con l’estensione anche agli infermieri libero-professionisti del protocollo “Adotta una scuola”, ora riservato ai pediatri, le scuole avranno la possibilità di essere supportate proprio dagli infermieri, nella somministrazione dei tamponi agli studenti.

Si tratta di un risultato molto importante, che permetterà anche alle famiglie, costrette a districarsi in un sempre più intricato labirinto fra tamponi t0 e tamponi t5, di avvalersi di un supporto professionale qualificato, direttamente all’interno dell’istituto scolastico.

Estendendo questo protocollo sarà possibile garantire maggior sicurezza allo svolgimento dell’attività didattica, scongiurando, per quanto possibile, quarantene e didattica a distanza.

Non solo, il Consiglio Regionale ha approvato anche la nostra richiesta affinché la DAD venga attivata non più in base al numero di casi, ma in relazione alla percentuale degli stessi sul gruppo classe.

Come Movimento Cinque Stelle abbiamo scelto di concentrare la nostra azione sulla stretta operatività, piuttosto che su temi, come la gestione delle quarantene, che sono strettamente di competenza statale.

Registriamo nel merito anche una certa confusione da parte del Consiglio Regionale, che questa mattina ha approvato all’unanimità la mozione di +Europa che chiedeva di: “Mettere in campo ogni iniziativa, per le proprie competenze e di concerto con il governo, affinché vengano abolite tutte le quarantene per i minori”; mentre nel pomeriggio ha approvato la mozione con cui Forza Italia ha chiesto di: “Assimilare le quarantene dei bambini e ragazzi vaccinati a quelle in essere per gli adulti in assenza di sintomi”.

In entrambi i casi il Movimento Cinque Stelle ha scelto di non partecipare al voto, anticipando nel merito una richiesta di chiarimento riguardo alle intenzioni della Giunta» così il Consigliere Regionale Gregorio Mammì, dopo l’approvazione della mozione: “Misure urgenti per garantire le attività didattiche”.

Articoli Correlati

Elezioni regionali, Di Marco «Non è sommando i voti che si costruisce un’alternativa a Fontana-Moratti»

Redazione Staff

TAR boccia parti del calendario venatorio regionale, Verni: Questa maggioranza è da “cacciare” per manifesta incapacità

Redazione Staff

Omosessualità e devianze, Fumagalli e Verni: «L’Assessore Moratti sconfessa il neo-Assessore La Russa»

Redazione Staff