Home Comunicati stampa E’ opportuna la nomina di un indagato nel consiglio di sorveglianza di Lombardia informatica?

E’ opportuna la nomina di un indagato nel consiglio di sorveglianza di Lombardia informatica?

0
0

dotti Il 13 settembre la Giunta Regionale ha nominato il consigliere regionale del gruppo Fratelli d’Italia Francesco Dotti in sostituzione di Riccardo De Corato nel consiglio di sorveglianza di Lombardia Informatica s.p.a.

Secondo fonti di stampa lo stesso Dotti risulterebbe, dal giugno scorso, iscritto nel registro degli indagati per il cantiere del nuovo Lido di Argegno, in provincia di Como. Tra le contestazioni mosse vi sono presunte – e gravi – violazioni urbanistiche e paesaggistiche.

Fatta salva la presunzione di innocenza, e in attesa che la giustizia faccia il suo corso, non possiamo però condividere questa quantomai inopportuna nomina del Consigliere Dotti dalla Giunta Regionale.

Capiamo che, in uno Stato in cui siede al Senato della Repubblica un pregiudicato, certe ‘inopportunità’ non vengono percepite; noi però pretendiamo sia prioritario dare una svolta etica alla gestione del bene pubblico; è chiedere troppo?.

Loro non si arrenderanno mai (gli conviene?)… Noi neppure!

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali