Home Ambiente e Protezione Civile Parona: sì alla riduzione della capacità dell’inceneritore

Parona: sì alla riduzione della capacità dell’inceneritore

0
1

Il M5S Lombardia ha oggi presentato una mozione sul l’inceneritore di PARONA Lomellina (PV) di cui è prima firmataria la consigliera regionale pavese Iolanda Nanni che dichiara: “Siamo soddisfatti che la mozione sia stata approvata a maggioranza del Consiglio Regionale poiché questo rappresenta un primo piccolo passo da parte della Giunta in tema ambientale per un territorio, come quello paronese, su cui a fronte di due Parchi Naturali e le garzaie più importanti d’Europa, ad alta vocazione risicola, insistono purtroppo uno dei più grandi inceneritori d’Italia e numerose aziende ad alto impatto ambientale, nonché uno scellerato progetto per una discarica d’amianto. Ci siamo fatti portavoce delle istanze dei cittadini e dei Comitati ambientalisti che da anni operano per la salvaguardia della salute e dell’ambiente in Lomellina.

Con la nostra mozione abbiamo ottenuto un preciso impegno della Giunta a disincentivare l’inserimento di nuove aziende ad alto impatto inquinante sul territorio, ad avviare un sistema permanente di monitoraggio integrato sanitario e ambientale nel paronese ed a valutare nel nuovo PRGR progressive azioni di riduzione della capacità dell’inceneritore, anche alla luce dell’esubero impiantistico rispetto al fabbisogno provinciale.

Oggi infatti la Provincia di Pavia su cui insistono ben 2 dei 13 inceneritori lombardi, deve importare rifiuti da altre province per poter garantire ai gestori degli inceneritori dei guadagni. Tutto questo e’ assurdo quando potremmo invece progettare centri di riciclo e smaltimento che garantirebbero tutela della salute, dell’ambiente e dell’occupazione in territori malgestiti e fortemente degradati a causa di una cattiva volontà politica che guarda più agli interessi delle lobby e dei gruppi di potere a scapito dell’interesse esclusivo dei cittadini.

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali