Home Comunicati stampa Pavia. San Matteo, trasferimento del centro traumi
Pavia. San Matteo, trasferimento del centro traumi

Pavia. San Matteo, trasferimento del centro traumi

0
0

dea paviaOggi la consigliera regionale M5S Iolanda Nanni ha proposto in Commissione Sanità un’interrogazione sulle problematiche del Trauma Center del Policlinico San Matteo di Pavia alla quale ha risposto l’Assessore Regionale alla Salute, Mario Mantovani.

La Consigliera dichiara: “In Regione Lombardia si registrano su base annua circa 4.000 ricoveri per traumi maggiori, con il 25% di decessi ed un valore medio per ricovero di Euro 13.000/14.000 ed i traumi in età pediatrica sono l’8% del totale. ll 50% dei traumi maggiori della Regione sono curati in dieci Ospedali e la restante parte si distribuisce in circa 30 strutture ospedaliere. Sulla materia, Regione era intervenuta con un decreto (8531 del 1/10/2012) della DG Sanità per la riorganizzazione del sistema di assistenza al trauma maggiore al fine di centralizzare i pazienti in centri trauma tra loro interconnessi in un sistema integrato con lo scopo di assicurare al paziente la cura definitiva in fase acuta erogata con il miglior livello qualitativo, nel minor tempo possibile e nel luogo più adatto.

Nel citato decreto, la Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo veniva inserita e classificata come Centro Traumi di Alta Specializzazione (CTS).

Alla luce di ciò, abbiamo chiesto all’Assessore se e quali risorse sono state stanziate o si intendono stanziare per il CTS del San Matteo, quale sia la posizione di interesse dell’Assessorato verso la Fondazione IRCCSS considerato il fatto che giovedì 31 ottobre si è inaugurato il nuovo DEA del San Matteo ma che, al momento, non sembra previsto alcun trasferimento del Trauma Center presso la nuova poderosa struttura ospedaliera ed è quanto meno anomalo e poco comprensibile che un DEA, peraltro, di quelle dimensioni e specializzazione, non abbia un Trauma Center ma che invece preveda pronto soccorso, dialisi, sale parto, nuova radiologia”

“Devo purtroppo prendere atto – dichiara la Nanni – che la risposta dell’Assessore Mantovani al riguardo è stata quanto meno evasiva ed insoddisfacente. Infatti, l’Assessore ha sì confermato “l’elevato interesse di Regione Lombardia” nei confronti della Fondazione IRCCS San Matteo, ma non è stato in grado di confermare il trasferimento del Trauma Center presso il nuovo DEA ed appare quanto meno singolare concepire una nuova struttura sanitaria di pronto soccorso di eccellenza senza la presenza in loco di un trauma center.”

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali