Home Comunicati stampa Ospedale San Paolo, il mistero dell’inaugurazione annullata
Ospedale San Paolo, il mistero dell’inaugurazione annullata

Ospedale San Paolo, il mistero dell’inaugurazione annullata

0
1

sanpaoloIl 5 dicembre avrebbe dovuto esserci l’inaugurazione del nuovo Pronto Soccorso dell’Ospedale San Paolo i cui lavori sono iniziati nel lontano 2009. Noi portavoce consiglieri del M5S non abbiamo ricevuto nessun invito, eppure 3 di noi partecipiamo alla Commissione Sanità e per quanto riguarda l’ospedale San Paolo abbiamo chiesto tempo fa un’audizione urgente per seguirne le problematiche

Il giorno 25 novembre 2013 l’inaugurazione è stata annullata per una non meglio specificata insorgenza di inaspettata e imprevedibile problematica di ordine tecnico. Ci chiediamo quale sia questa problematica tanto imprevedibile e inaspettata che ha fatto annullare di fretta e furia un’inaugurazione tanto attesa e organizzata in pompa magna quanto non pubblicizzata ad una parte dei Consiglieri della Regione. Forse il fatto che l’Ospedale San Paolo sta da qualche giorno preparando lo stato di agitazione anche a causa dei reparti che vengono chiusi da un giorno all’altro?

Forse per timore che in tale occasione venisse chiesto come mai si inauguri un reparto, quello del Pronto Soccorso, la cui costruzione è durata 5 anni, quando presso lo stesso Ospedale non è ancora stato aperto il Centro per l’autismo KOALA, inaugurato dalla Moratti nel 2010, e che di questo passo avrà bisogno di essere ristrutturato, prima ancora che funzioni? I partiti di destra e di sinistra amano inaugurare reparti ospedalieri senza poi essere in alcun modo interessati a garantirne l’apertura e il funzionamento.

In attesa di risposte chiediamo alla Giunta di essere al più presto invitati all’inaugurazione della prossima apertura del Centro KOALA di via Ovada, di cui Famiglie, Associazioni e Comitati per l’Autismo sarebbero sicuramente lieti.

Silvana Carcano, Consigliere M5S Lombardia

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali