Ambiente e Protezione Civile Legalità e trasparenza Milano Pavia Stefano Buffagni Varese

Valle del Ticino. Troppe zone grigie e fondi per le celebrazioni dei 40 anni del parco

parco-ticino

M5S Lombardia ha depositato una interrogazione a risposta scritta che chiede alla Giunta regionale un approfondimento sulle celebrazioni del 40° anniversario del Parco della Valle del Ticino. Per l’occasione  sono state investite risorse per 40 mila euro per due volumi sul parco, 3 mila per la creazione di un logo e si sarebbe dovuto procedere al’elezione di un comitato d’onore. Sul sito del parco non risulterebbero però documenti relativi alla creazione del logo, alla pubblicazione dei volumi e all’elezione del comitato d’onore.

L’interrogazione chiede: “quali siano state le modalità per l’assegnazione dell’incarico di predisposizione del logo, i nominativi di chi ha ricevuto l’incarico, se sono già stati commissionati i due volumi sul parco e con quali atti e per quale importo”.

“Il Parco della Valle del Ticino è un bene del patrimonio ecologico e culturale da tutelare e rilanciare per il suo notevole interesse pubblico. Ha infatti elementi unici dal punto di vista della flora e della fauna” spiega Stefano Buffagni di M5S e primo firmatario dell’interrogazione.

“Il bene deve tornare a essere al centro delle politiche pubbliche, e delle attenzioni dei Comuni; la partecipazione alla gestione del Parco è un passaggio fondamentale per il  suo rilancio, ma va ripulito da speculazioni partitiche. Sulle celebrazioni del 40° esimo anniversario del parco ci sono notevoli zone grigie e molti fondi pubblici sono stati già stanziati. Attendiamo minuziosi chiarimenti”.

 

Articoli Correlati

Parcheggio a pagamento al policlinico San Donato. Di Marco: “Non si lucra su chi si cura. Regione valuti proposta per sosta gratuita”

Redazione Staff

“Seduto sotto il portico” di Roberto Cenci

Carolina Russo De Cerame

Maltempo sul Lago di Como. Erba: “Regione Lombardia si assuma le sue responsabilità”

Redazione Staff