Home Gianmarco Corbetta Case, certificazione energetica. Nessun controllo in Lombardia

Case, certificazione energetica. Nessun controllo in Lombardia

0
1

Certificazione-energeticaIn Lombardia è obbligatorio allegare l’attestato di certificazione energetica alla compravendita e alla locazione di immobili. L’attestato serve come garanzia di corretta informazione nei contratti ed è quindi un vero e proprio regolatore del mercato immobiliare. Per il M5S è fondamentale che i controlli in merito alla correttezza delle informazioni riportate nell’attestato siano puntuali erigorosi anche nell’ottica di promuovere il risparmio energetico.

Proprio sul tema dei controlli il M5S Lombardia aveva depositato una interrogazione all’Assessore all’Ambiente Claudia Terzi che ha risposto  nei giorni scorsi.

“A sorpresa”, spiega Gianmarco Corbetta, consigliere del M5S Lombardia, “abbiamo scoperto che tra febbraio e giugno sono stati fatti, in tutta la regione, solo 17 controlli e sono stati rilevati ben 7 casi da sanzionare. Da giugno 2013 a oggi non c’è stato alcun controllo”.

Corbetta spiega: “Le funzioni di controllo erano originariamente in capo a Cestec (Centro per lo Sviluppo Tecnologico, l’Energia e la Competitività). Quando Cestec è stata fusa con Finlombarda, tali funzioni sono passate all’Arpa, che però era sprovvista di personale da utilizzare in questa attività. Il trasferimento di personale dall’ex Cestec all’Arpa è stato sonoramente bocciato dalla Corte Costituzionale, che ha dichiarato illegittimo il trasferimento automatico di personale da una persona giudica di diritto privato (Cestec) ad un soggetto pubblico regionale (Arpa). Si è quindi creato un impasse dal quale non si riesce ad uscire. La matassa non sembra districabile e la risposta dell’Assessorato è francamente surreale ‘è quanto mai difficile configurare comportamenti sostanzialmente risolutivi”.

“Ci aspettiamo che l’Assessore Terzi si assuma la responsabilità di trovare rapidamente delle soluzioni definitive al problema. La certificazione attribuita alle case impatta anche sul valore di compravendita e senza controlli è possibile dichiarare qualsiasi cosa. Di più i controlli promuoverebbero una cultura del risparmio energetico che stenta ad attecchire in Lombardia. Solo a Milano il 52% delle abitazioni è nella classe energetica peggiore, la “G””, conclude il consigliere regionale.

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali