Home Expo Dalla Chiesa: “Expo non sarà mai mafia free”. I partiti agiscano

Dalla Chiesa: “Expo non sarà mai mafia free”. I partiti agiscano

0
1

La Commissione Speciale Antimafia della Regione Lombardia ha incontrato, su richiesta del M5S, il Presidente del Comitato Antimafia del Comune di Milano, prof. Nando dalla Chiesa. E’ stata l’occasione per illustrare le valutazioni contenute nell’ultima relazione del Comitato.

Silvana Carcano, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Lombardia, dichiara: “Il prof. Nando Dalla Chiesa ha dichiarato che Expo non sarà mai mafia free. Siamo d’accordo, non ci sorprende, siamo stati l’unica forza politica a mettere in guardia gli italiani sulle grandi opere che oggi sono  solo un piatto ricco per corruzione, illegalità e criminalità organizzata. Siamo sempre stati una spina nel fianco, e lo continueremo a essere, affinché la maggioranza e la minoranza del PD la smettano di ignorare il fenomeno dimostrando chiaramente la volontà politica di combattere le mafie”.

Carcano ha chiesto al prof. Dalla Chiesa quali sono state le reazioni delle autorità rispetto alla relazione diffusa  dal Comitato Antimafia che evidenziava comportamenti “della pubblica autorità” funzionali alla diffusione e al successo della ‘ndrangheta e se le proposte del Comitato Antimafia in riferimento ai cantieri di Expo avessero poi avuto un seguito tra i vertici di Expo. Carcano ha inoltre chiesto al prof. Dalla Chiesa un parere sul Protocollo d’intesa con l’OCSE, sulle Raccomandazioni del presidente Cantone al Commissario Sala in tema appalti e sull’Atto Aggiuntivo AntiCorruzione, tutti atti che non risolvono il problema: il controllo del territorio e dei cantieri, formalmente, indipendentemente dagli accordi tra gentiluomini, da parte della criminalità organizzata. Ne è scaturita una discussione sull’importanza del ruolo della Polizia Locale che deve essere rinforzata e formata a tematiche non facili come i controlli, anche e soprattutto in orari notturni, dei cantieri dalle organizzazioni criminali.

“L’incontro e le denunce di Nando dalla Chiesa dovrebbero costringere i partiti a fare un immenso mea culpa e a lavorare finalmente in strategie di contrasto alla criminalità organizzata. Sappiamo che Expo non sarà mafia free e questo fallimento nel contrasto della criminalità organizzata rappresenta il fallimento di una intera classe politica. Ci auguriamo che quanto ci ha insegnato Expo in tema di necessità di controlli del territorio, degli appalti e dell’ambiente, sia almeno utile per evitare che il tutto si ripeti nel Dopo Expo; da parte nostra i fari saranno ancora accesi, sia su Expo che sul dopo Expo”, conclude Carcano.

tags:

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali