Home Ambiente e Protezione Civile M5S Lombardia interroga l’assessore all’ambiente sulle ripetute esplosioni e incendi presso l’acciaieria ARVEDI

M5S Lombardia interroga l’assessore all’ambiente sulle ripetute esplosioni e incendi presso l’acciaieria ARVEDI

0
0

ITR Arvedi esplosioni 3-11-14A seguito di una serie di gravi esplosioni ed incendi nel cremonese presso lo stabilimento dell’acciaieria ARVEDI, il M5S Lombardia, dando seguito alle istanze allarmate e alle preoccupazioni dei residenti e dei comitati ambientalisti, deposita un’interrogazione all’Assessore Regionale all’ambiente chiedendo un intervento urgente.

Iolanda Nanni, consigliere regionale M5S dichiara: “E’ intollerabile il silenzio delle Istituzioni e degli organi di stampa su quanto sta accadendo nel cremonese presso gli stabilimenti dell’acciaieria ARVEDI dove, nell’arco di 20 giorni, si sono già verificati tre gravissimi episodi di incendi ed esplosioni, l’ultimo dei quali proprio ieri alle ore 15 che ha procurato un forte allarme alla popolazione ed è stato percepito come fosse un sisma con tremori di finestre e pavimenti. Per questo motivo, oggi abbiamo depositato un’interrogazione (scarica qui) all’Assessore Regionale Terzi per sollecitare un intervento diretto di Regione Lombardia avviando con urgenza i necessari accertamenti sulle cause che hanno determinato il divampare di incendi ed esplosioni e avviando controlli sulle modalità di gestione ambientale dell’area dello stabilimento e delle aree limitrofe. Abbiamo inoltre richiesto che l’Assessore richiami ARVEDI a collaborare in merito alle prescrizioni imposte nell’AIA e a stabilire un piano di prevenzione di concerto con le amministrazioni locali per scongiurare il ripetersi di questi episodi che mettono a rischio la pubblica incolumità dei lavoratori dell’acciaieria e degli stessi abitanti”.

Andrea Fiasconaro, capogruppo del M5S Lombardia dichiara: “Siamo di fronte a fatti di gravissima entità che continuano a ripetersi in un lasso di tempo brevissimo, richiedendo l’intervento massivo e straordinario dei vigili del fuoco. In occasione dell’incendio del 10 ottobre scorso, il comando dei VV.FF. di Cremona ha dovuto persino richiamare in supporto diverse squadre provenienti da Brescia, Mantova e Piacenza per riuscire a soffocare l’incendio. Ricordiamo inoltre che il progetto di ampliamento di questa acciaieria è stato esentato dalla Valutazione di Impatto Ambientale, nonostante le numerose criticità, da Regione Lombardia. E alla luce di quanto sta accadendo, reputiamo questa esenzione di Regione un atto dissennato.”

 

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali