Ambiente e Protezione Civile Legalità e trasparenza Notizie Video

Tagliola in salsa padana: morte della democrazia in Lombardia

Il Movimento 5 Stelle Lombardia ha abbandonato l’aula del Consiglio regionale disertandone i lavori di oggi e ritirando tutti gli atti presentati per denunciare la gestione antidemocratica dei lavori della Commissione Territorio di ieri sul progetto di legge per il Contrasto al consumo di suolo. In commissione è stato negato alla minoranza il diritto di esprimere in modo esaustivo le proprie opinioni blindando i tempi di discussione e applicando la tagliola agli emendamenti con un atto di forza che crea un precedente pericolosissimo.

I consiglieri hanno mostrato un manifesto funebre con la scritta: “3 novembre 2014, morte della democrazia nella nostra regione. Tagliola in salsa padana: niente discussione degli emendamenti in commissione, tempi contingentati, soffocato il dibattito. Mai successo prima”.

Ieri è avvenuto un gravissimo atto di forza della maggioranza che ha messo a tacere le minoranze. Una maggioranza che subisce i diktat dall’alto del Governatore Maroni e che applica la ghigliottina imponendo un’intollerabile censura alle forze di opposizione. Il contingentamento, inspiegabile e non previsto dal regolamento dei lavori della Commissione Territorio, è illegittimo perché deciso senza il parere della Giunta del regolamento.

Ieri si è scritta una pessima pagina del Consiglio regionale,  un vero funerale della democrazia in questa regione. Non partecipiamo alla seduta per dare un segnale forte e deciso poiché il rispetto delle regole deve essere un faro per chi Governa e  tutela sia la maggioranza che la minoranza. Questa maggioranza  ha creato un precedente pericolosissimo riguardo la trattazione di una legge, quella sul consumo di suolo, che merita una discussione ampia e articolata.
È gravissimo che un progetto di legge sia stato presentato dalla Giunta e mai discusso in commissione, votato in modo  blindato , anticipando addirittura la votazione finale rispetto a quanto programmato.

morte-democrazia (1)

 

 

morte-democrazia-2

 

 

 

Articoli Correlati

Qualità dell’aria, 2022 anno da dimenticare per la Lombardia. De Rosa: “Risultato delle politiche disastrose di Fontana”

Carolina Russo De Cerame

Caro bollette: «Via addebito bancario, rateizzazione automatica, l’extra costo a carico di chi fa extra profitti. Chi ha svenduto i servizi pubblici ora ci metta la faccia»

Redazione Staff

Superbonus 110%: Lombardia si conferma al primo posto per asseverazioni. Il Movimento lavora per il Nord e per le imprese

Redazione Staff