Home Ambiente e Protezione Civile Uova alla Diossina di Desio, la Regione boccia richiesta di approfondimento

Uova alla Diossina di Desio, la Regione boccia richiesta di approfondimento

0
1

No del Consiglio regionale della Lombardia a un ordine del giorno al bilancio, a firma Gianmarco Corbetta del Movimento 5 Stelle Lombardia, per reperire risorse per approfondire le analisi della concentrazione di diossina nei terreni del Comune di Desio e della Brianza.

Corbetta spiega: “Il caso delle uova alla diossina di Desio che abbiamo denunciato nei giorni scorsi meritava tutta l’attenzione della Regione. Questo no è semplicemente vergognoso, è uno schiaffo ai cittadini di Desio e della Brianza! Con la salute delle persone non si scherza, invece la Regione non vuole capire che cosa è successo e da dove viene la diossina trovata nelle uova. Difatti l’ordine del giorno chiedeva ulteriori indagini presso gli allevamenti di galline, l’analisi della qualità dell’aria e campionamenti sui terreni per capire l’origine delle diossine presenti e procedere a eventuali bonifiche. Si chiedeva inoltre un’indagine epidemiologica sulle patologie correlabili alle emissioni dell’inceneritore di Desio anche per valutare il ritiro delle autorizzazioni a un impianto ormai obsoleto e superato da strategie moderne di riduzione e smaltimento dei rifiuti.”

“Sono sconcertato da questo disinteresse per la salute pubblica; tutti i partiti, dal PD alla Lega, che hanno votato contro questo provvedimento ne risponderanno di fronte ai cittadini. Ma non finisce qui. Ora la palla passa ai miei colleghi brianzoli in Parlamento che stanno per depositare un’interrogazione al Governo; inoltre stiamo preparando un esposto alla Procura per possibile contaminazione ambientale”.

 

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali