Dario Violi Notizie Territorio, trasporti e infrastrutture

Infrastrutture a Bergamo. Variante Zogno e Bergamo-Orio: continua la saga infinita delle promesse

“Continua la saga infinita di promesse sulle infrastrutture della bergamasca. L’Ex Assessore Del Tenno si era impegnato a consegnare la Variante di Zogno entro la fine del 2017. Sorte appena nominato prometteva l’inaugurazione dell’opera con la fine del 2018 e ora ha spiegato che i cantieri ripartiranno solo in quell’anno. Con queste promesse il rilancio economico-turistico della Val Brembana e chi ci vive potrà aspettare forse il 2020. Mi chiedo che senso abbia fare missioni all’estero per promuovere la Val Brembana senza poi dare certezze a investitori e visitatori sui tempi di conclusione di un’opera strategica che sembra essere diventata la Salerno-Reggio Calabria della bergamasca.

Stessa sorte per il collegamento ferroviario Bergamo-Orio. Nonostante i grandi annunci della propaganda di Gori e Rossi che promettevano l’inizio dei lavori per il 2018 dopo l’incontro con RFI della scorsa settimana, l’assessore ha confermato che quella è solo “una data ottimistica” e che, in realtà, mancano all’appello 180 milioni di euro e, ad oggi, non è prevista la realizzazione del progetto preliminare, ma solo di uno studio di fattibilità. Allo stesso tempo Sorte ha spiegato ai cittadini del quartiere Colognola e dell’hinterland che l’opera eventualmente sarà fatta con l’obiettivo dell’aumento del numero di passeggeri da 11 a 15 milioni con più voli e un impatto acustico e ambientale che già oggi è oltre quanto può tollerare chi vive su quel territorio.

Invece di fughe in avanti alla ricerca di un titolo di giornale, i rappresentanti bergamaschi nelle istituzioni dovrebbero sedersi intorno a un tavolo e trovare un accordo sulle priorità per il territorio da presentare al Governo. In questo modo i bergamaschi avrebbero qualche annuncio in meno e qualche infrastruttura in più”, così Dario Violi, consigliere regionale del M5S Lombardia, commenta l’intervista rilasciata dall’Assessore regionale ai trasporti Alessandro Sorte.

Articoli Correlati

Da Regione No al rimborso abbonamenti Trenord per il mese di luglio. Di Marco: “Pendolari beffati dopo i disastri delle ultime settimane”

Riforma Parco Agricolo Sud Milano: firma anche tu per fermare lo scippo del centrodestra lombardo

Di Marco: «Il Superbonus 110% traina la ripresa in Lombardia con 21 mila cantieri e 4 miliardi di investimenti»