Diritti e pari opportunità Notizie Paola Macchi

Lombardia riconosce dignità lingua dei segni

“L’approvazione di questa legge ha avuto la massima partecipazione delle associazioni e dei soggetti che chiedono che sia riconosciuta  la dignità di una vera  e propria lingua. Il risultato è una legge condivisa e trasversale. E’ un modo di fare politica sul serio per le persone ed è questo il modello da seguire sempre per fare leggi con e per i cittadini. Ora Roma deve mettersi in ascolto:  la LIS, la Lingua Italiana dei Segni, sia riconosciuta per legge. L’attesa dura da troppi anni”, così Paola Macchi, consigliere regionale del M5S Lombardia, commenta l’approvazione del Consiglio regionale, con il voto favorevole del gruppo, della legge regionale per il riconoscimento e la promozione della lingua dei segni.

Articoli Correlati

Caro bollette: «Via addebito bancario, rateizzazione automatica, l’extra costo a carico di chi fa extra profitti. Chi ha svenduto i servizi pubblici ora ci metta la faccia»

Redazione Staff

Superbonus 110%: Lombardia si conferma al primo posto per asseverazioni. Il Movimento lavora per il Nord e per le imprese

Redazione Staff

Sostegno alle donne iraniane, il Consiglio regionale approva all’unanimità. Alberti: «Difendere la libertà di poter scegliere e riportare a casa Alessia Piperno»

Redazione Staff