Gianmarco Corbetta Monza Notizie Territorio, trasporti e infrastrutture

Degrado Seregno-Saronno. In arrivo le guardie giurate. M5S: bene ma non basta per salvare la linea


Il degrado della linea S9 Seregno-Saronno è uno tra i temi portati all’attenzione del Consiglio regionale di oggi dal Movimento 5 Stelle. Un’interrogazione a firma Gianmarco Corbetta, discussa questa mattina, chiede all’Assessorato ai trasporti di attivarsi affinché siano garantiti adeguati livelli di sicurezza ai passeggeri e agli operatori Trenord (prevenzione e controllo sui convogli ferroviari, utilizzo di guardie giurate, utilizzo di materiale rotabile con un ridotto numero di vagoni aperti all’utenza nelle ore di morbida) e di impegnarsi per il rilancio della tratta in un’ottica di fruizione turistica del Parco delle Groane (apposite iniziative e campagne informative, maggiore integrazione con i servizi di Trasporto Pubblico Locale, adeguata accessibilità (convogli e stazioni) ai visitatori in bici).

Per Corbetta: “La S9, che su diversi tabelloni di Trenord nemmeno esiste, merita la messa in sicurezza prima e il rilancio poi. Ad agosto le linee sono addirittura state soppresse dalla prefettura  per bloccare il traffico di droga: si tratta di una vera e propria resa dello Stato ed è inaccettabile. La situazione è gravissima e la Regione Lombardia deve fare la sua parte per garantire la sicurezza e rilanciare la linea.

L’Assessore regionale ai trasporti Alessandro Sorte ha ammesso l’esistenza del problema: “Regione Lombardia ha chiesto al governo il potenziamento delle forze dell’ordine, ma non abbiamo ricevuto risposta”. Sorte ha descritto il progetto di Regione Lombardia relativo alle guardie armate sui convogli (“3 milioni di euro nello scorso bilancio”) ma “è impensabile che questo tipo di servizio risolva tutte le criticità o copra tutte le linee, il costo del biglietto crescerebbe. C’è l’impegno di utilizzare al meglio questi uomini anche sulla linea S9”.

Corbetta promette: “Verificherò che l’impegno si traduca in realtà. Bene l’arrivo delle guardie armate ma non basta. Spiace che l’Assessore non abbia speso una parola per il rilancio della linea, anche dal punto di vista turistico. Per eliminare il degrado serve, oltre ad un investimento in sicurezza, che la linea S9 sia più vissuta e frequentata. La S9 deve diventare la “porta di ingresso” al Parco delle Groane per le famiglie, gli sportivi e tutti coloro che vogliono passeggiare o pedalare in una delle rare oasi di verde a due passi da Milano. Questo è l’unico modo per salvare davvero la Seregno-Saronno dal degrado”.

Articoli Correlati

Da Regione No al rimborso abbonamenti Trenord per il mese di luglio. Di Marco: “Pendolari beffati dopo i disastri delle ultime settimane”

Riforma Parco Agricolo Sud Milano: firma anche tu per fermare lo scippo del centrodestra lombardo

Di Marco: «Il Superbonus 110% traina la ripresa in Lombardia con 21 mila cantieri e 4 miliardi di investimenti»