Agricoltura, montagna e parchi Ambiente e Protezione Civile Dario Violi Notizie Video

Bilancio. Cancellati i fondi per la montagna, i politici non vengano a chiedere voti.

E’ una vergogna: Maroni e la sua Maggioranza hanno cancellato del 90% le risorse destinate allo sviluppo dei territori montani e hanno bocciato le proposte del M5S che ripristinavano i fondi e otto emendamenti che finanziavano i territori montani secondo gli impegni presi dal consiglio regionale in una risoluzione. Sulla montagna fanno risoluzioni-propaganda e quando c’è da investire un euro scappano a gambe levate. Quando c’è da trovare 20 milioni per Brebemi o 450 per Pedemontana ci son sempre soldi freschi. Quando bisogna supportare lo sviluppo di territori in difficoltà si girano dall’altra parte. Mi auguro che questi politici non vengano a cercare voti nelle valli,  se saranno contestati non si lamentino. La montagna merita rispetto e dignità. Questa giunta delle promesse mai mantenute è una catastrofe: impoverimento e abbandono della montagna sono una loro responsabilità diretta. Ma la montagna non perdona.

Dario Violi – Portavoce Regionale del M5S Lombardia

Articoli Correlati

Regionali: Non sorprendono i sogni di Azione su Moratti, il PD chiarisca se sta coi progressisti o con il surrogato del centrodestra

“Seduto sotto il portico” di Roberto Cenci

Carolina Russo De Cerame

Caro bollette: «Via addebito bancario, rateizzazione automatica, l’extra costo a carico di chi fa extra profitti. Chi ha svenduto i servizi pubblici ora ci metta la faccia»

Redazione Staff