Ambiente e Protezione Civile Notizie Stefano Buffagni

L’ente Parco Nord è a favore delle vasche di laminazione e contro l’ambiente

E’ inaccettabile che un ente come il Parco Nord decida di non esercitare le sue prerogative di promozione, tutela e conservazione dell’ambiente nei confronti di un’opera che danneggerà il verde e il parco stesso come le vasche di laminazione per il Seveso.

Il presidente del Parco Nord ha espresso parere favorevole al progetto (inutile colata di cemento) nell’ambito della Conferenza dei Servizi, limitandosi a timide osservazioni del tipo “laddove possibile”realizzare “opere di ingegneria naturalistica” ed eventuali compensazioni, pur sapendo che i soldi non ci saranno.

Tre anni di lavori e trenta milioni di euro di costo stimato: le vasche di laminazione sono soluzioni innaturali, disastrose dal punto di vista ambientale, energetico e quindi dannose per il territorio. Ci sono ben altri modi per prevenire il dissesto idrogeologico senza speculazioni e grandi opere che richiedono interventi di manutenzione costosi e continui.

Dove prevalgono gli interessi di partito, soccombono l’ambiente, la biodiversità e il verde.

Non si spiega altrimenti come un ente che dovrebbe difendere il parco possa approvare uno scempio ambientale di così dubbia utilità senza muovere un dito.

Ci saremmo aspettati che il parco esprimesse parere contrario alle vasche proponendo soluzioni alternative come un sistema di interventi diffusi contro l’impermeabilizzazione dei suoli in ogni punto del bacino del fiume Seveso.

Non vogliamo un Mose in Lombardia, tantomeno nel Parco Nord Milano.

Stefano Buffagni, consigliere regionale del M5S Lombardia.

Articoli Correlati

E l’ambiente? Dimenticato

Approvato anche in Consiglio regionale il documento che punta alla valorizzazione e tutela del fiume Chiese

Carolina Russo De Cerame

Perché l’anno nuovo è iniziato molto bene

Carolina Russo De Cerame