Home Lavoro, istruzione e formazione Accordo di Programma area ex Alfa Romeo: posti di lavoro dimezzati
Accordo di Programma area ex Alfa Romeo: posti di lavoro dimezzati

Accordo di Programma area ex Alfa Romeo: posti di lavoro dimezzati

0
0

Il Movimento 5 stelle Lombardia ha presentato un’interrogazione per denunciare il mancato rispetto degli impegni presi al momento dell’approvazione dell’Accordo di Programma nell’area ex Alfa Romeo-Fiat.

Quanti avrebbero dovuto essere i posti di lavoro secondo gli impegni sottoscritti?
Quanto è stato interpretato al ribasso, dimezzando e oltre gli assunti a tempo indeterminato? Lo leggiamo nella tabella:

Fra le motivazioni più rilevanti di tale accordo si richiamavano gli impegni “diretti e indiretti” atti a realizzare nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato per non meno di mille unità, con particolare attenzione al personale delle aziende in crisi nel territorio dei comuni di Arese e Lainate.

Considerato che l’operatore privato è venuto meno al suo obbligo di “assumere o far assumere” un numero consistente di persone e visto che gli accordi stipulati prevedevano una cospicua penale per le mancate assunzioni, per un importo che ammonta a circa a 91 milioni di euro, l’interrogazione chiede quali sono le eventuali azioni intraprese per porre rimedio al mancato adempimento degli obblighi assunti.

Inoltre abbiamo chiesto di valutare le eventuali responsabilità politiche e amministrative di coloro che hanno omesso le necessarie verifiche e i controlli atti ad assicurare gli obiettivi occupazionali previsti.

Qui il testo dell’interrogazione a prima firma Stefano Buffagni, M5S Lombardia

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali