Home Ambiente e Protezione Civile Crotta d’Adda, stop a impianto di compostaggio. Troppe criticità.
Crotta d’Adda, stop a impianto di compostaggio. Troppe criticità.

Crotta d’Adda, stop a impianto di compostaggio. Troppe criticità.

0
3

Il Consigliere regionale del M5S Lombardia Marco Degli Angeli, insieme ai consiglieri Massimo De Rosa e Roberto Cenci, ha scritto al Presidente della Provincia di Cremona Davide Viola per segnalare diverse ambiguità del progetto di impianto per lo smaltimento e il recupero di rifiuti di Crotta D’Adda.

 “Il progetto non è sottoposto alla valutazione d’Impatto ambientale, un passaggio obbligato, che individua gli effetti di un’opera su territorio e ambiente e che la Provincia ha ritenuto di non effettuare. La documentazione analizzata fin qui però dalla Provincia è lacunosa e presenta numerosi punti dubbi, sia sulle emissioni, odorigene e di PM 2.5 dell’impianto  che nei richiami di legge. Riteniamo inoltre inaccettabile e pericoloso il flusso veicolare previsto  in un tragitto non idoneo ad assorbire il passaggio di mezzi pesanti ( circa 1 ogni 4/5 minuti). Chiediamo, nell’ottica di prevenire disagi futuri, la sospensione dell’iter autorizzativo dell’impianto in attesa che le criticità vengano risolte. Il Comune di Crotta d’Adda soffre già per numerose situazioni di pressione ambientale-sanitaria. Un altro impianto non  farebbe che peggiorare la qualità dell’aria. Con la salute pubblica non si scherza e attendiamo risposte dalla Provincia di Cremona in tempi rapidi”.

Marco Degli Angeli – Consigliere Regionale M5S Lombardia

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali