fbpx
Home Ambiente e Protezione Civile Tpl pavese, la Lombardia faccia chiarezza sul caso Autoguidovie
Tpl pavese, la Lombardia faccia chiarezza sul caso Autoguidovie

Tpl pavese, la Lombardia faccia chiarezza sul caso Autoguidovie

0
4

Chiarezza, tutela dei lavoratori e un impegno per favorire l’uso di mezzi meno inquinanti, è quanto chiediamo con un’interrogazione all’Assessorato ai trasporti di Regione Lombardia in merito al cambio di gestore del TPL pavese (Autoguidovie). L’interrogazione chiede se il nuovo gestore ha rispettato gli impegni stabiliti dal bando di gara, ossia se il personale sarà assorbito da Autoguidovie come prestabilito dal contratto e/o se Autoguidovie ha fatto assunzioni di nuove figure a scapito del personale preesistente e se Regione Lombardia intende attivarsi per tutelare l’impegno finanziario regionale legato all’acquisto dei bus a metano e alla realizzazione dell’impianto di rifornimento presso l’ASM di Pavia. Il M5S ha denunciato per tempo le problematiche legate al bando. Va fatta chiarezza il più presto possibile circa la regolare attuazione e un intervento regionale può fare la differenza per la tutela dei lavoratori e per il rispetto delle politiche regionali orientate a favorire l’utilizzo di mezzi meno inquinanti.

Simone Verni – Consigliere Regionale M5S Lombardia

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali