Home Lecco Tagli alla Sanità, ma per la sala fumatori i soldi si trovano
Tagli alla Sanità, ma per la sala fumatori i soldi si trovano

Tagli alla Sanità, ma per la sala fumatori i soldi si trovano

0
1

Lo stanziamento dell’ospedale di Lecco di 18mila euro per la costruzione di una sala fumatori, è una presa in giro per tutti quei cittadini che fanno fatica a curarsi. Non solo, bisognerà capire se questa decisione sia in linea con la direttiva dell’Unione Europea sul tabacco, entrata in vigore in Italia con un decreto diventato operativo il 2 febbraio del 2016, che pone il divieto di fumo anche nelle dirette pertinenze della struttura ospedaliera.
Presenteremo un’interrogazione sulla vicenda. Cosa pensa il nostro assessore sull’accaduto? Possibile che non ne sapesse niente? Possibile che l’ospedale di Lecco si è rifiutato di stanziare 40 mila euro per attivare il servizio navetta per il personale dal parcheggio di via Nassirya alla sede mentre con nonchalance ne trova quasi venti per una sala fumatori?
L’ospedale è un luogo di cura e di promozione di uno stile di vita sano e se i dipendenti hanno bisogno di fumare possono continuare a farlo nelle aree esterne prestabiliti, così come avviene negli altri ospedali lombardi. Questa scelta senza senso deve essere condannata dall’istituzione regionale anche perché rischia di creare un precedente pericoloso.
Invitiamo i vertici dell’Ospedale di Lecco e quelli di tutte le nostre aziende ospedaliere a spendere i soldi pubblici per migliorare i servizi.

Raffaele Erba – Consigliere Regionale M5S Lombardia

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali