Ferdinando Alberti Lavoro, istruzione e formazione Notizie

SuperDì, IperDì. Vergognoso che la società non si sia presentata in audizione. Lavoratori meritano risposte

La situazione di SuperDì e IperDì, oggi in presidio di fronte al Pirellone, è drammatica e si prospetta la chiusura di ben 31 punti vendita solo in Lombardia. Da molti mesi i lavoratori e i sindacati non riescono a dialogare con la proprietà. La sede istituzionale regionale sarebbe stata assolutamente idonea per farlo ma la società ha deciso di non presentarsi all’audizione prevista oggi in Commissione Lavoro. È un atteggiamento vergognoso, evidentemente non sono interessati a dare risposte a ben 566 lavoratori del gruppo che rischiano di rimanere sulla strada. Avremmo voluto capire le loro intenzioni, a che punto è la richiesta di concordato preventivo e di ammortizzatori sociali e approfondire le possibilità di dare un futuro all’azienda, anche attivando leve regionali. È assurdo che la società stia via via abbandonando al loro destino i suoi punti vendita. Ovviamente non ci fermiamo qui e interpelleremo l’Assessorato alle Attività Produttive perché faccia quanto in suo potere per dare risposte ai lavoratori e alle loro famiglie.

Dino Alberti – Consigliere regionale del M5S Lombardia

Articoli Correlati

Dote Scuola 2021, il “No” di Regione a migliaia di famiglie. Degli Angeli presenta interpellanza

Carolina Russo De Cerame

Giuseppe Conte a Milano: il MoVimento riparte con Milano e la Lombardia

Carolina Russo De Cerame

Opportunità di lavoro: il M5S Lombardia cerca un addetto stampa

Carolina Russo De Cerame