Home Antimafia Primo incontro territoriale del Coordinamento regioni per il contrasto mafie: “fronte comune per strategie vincenti”
Primo incontro territoriale del Coordinamento regioni per il contrasto mafie: “fronte comune per strategie vincenti”

Primo incontro territoriale del Coordinamento regioni per il contrasto mafie: “fronte comune per strategie vincenti”

0
2

Domani, venerdì 12 aprile, a Milano a Palazzo Pirelli, sede del Consiglio regionale della Lombardia, si riunirà  il Coordinamento commissioni e osservatori sul contrasto della criminalità organizzata e la promozione della legalità delle regioni. L’evento si focalizzerà sul tema “Usura e riciclaggio: le infiltrazioni criminali nell’economia legale”.

Monica Forte, Presidente della Commissione regionale Antimafia della Lombardia e consigliere regionale del M5S, spiega: “Riprendono i lavori di un coordinamento che abbiamo fortemente voluto per approfondire e analizzare le attività regionali di contrasto alla criminalità organizzata in corso in Italia, per creare sinergie ed implementare iniziative comuni.

Al momento sono una decina gli osservatori e le Commissioni regionali operative. È un numero che ci piacerebbe veder raddoppiare: le Istituzioni sono un baluardo contro le mafie e criminalità organizzata e gli enti regionali devono fare il possibile per ampliare la gamma di iniziative di contrasto.

L’idea del Coordinamento è quella di fare fronte comune tra istituzioni regionali nell’ideazione e offerta di attività di contrasto alle mafie e di esportare le buone pratiche che, sui temi più svariati, le Regioni hanno elaborato nella loro singola esperienza.

Nel confronto di domani, oltre a un inquadramento normativo, ci concentreremo sul riciclaggio e sull’usura e sul ruolo del settore bancario e degli enti locali nel contrasto ai due fenomeni.

Parteciperanno ai lavori del coordinamento, che sarà a porte chiuse, esperti delle Associazioni di categoria, della Guardia di Finanza, dell’Università di Milano e rappresentanti di molti altri attori istituzionali e sociali che giocano un ruolo importante rispetto al tema trattato. Un ringraziamento va a Regione Lombardia e alla Commissione regionale Antimafia per l’impegno con il quale concorrono ai lavori del Coordinamento”.

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali