fbpx
Home Ambiente e Protezione Civile Traffico illecito di rifiuti: 11 arresti
Traffico illecito di rifiuti: 11 arresti

Traffico illecito di rifiuti: 11 arresti

0
2

đź”´TRAFFICO ILLECITO DI RIFIUTI: 11 arresti

E’ di questa mattina la notizia che i Carabinieri Forestali di Milano, Lodi, Pavia, Torino, Napoli, Reggio Calabria e Catanzaro hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Milano.

Sulla questione è intervenuta la Consigliera Monica Forte – Presidente Commissione Antimafia:”FinchĂ© a livello istituzionale si continuerĂ  ad affrontare il problema solo dal punto di vista ambientale, continuiamo a non voler vedere il quadro nel suo insieme. Il NEGAZIONISMO è una colpa grave per politica e istituzioni che devono fare i conti con la realtĂ  dei fatti. E la realtĂ  parla chiaro: il traffico di rifiuti è nelle mani delle mafie che continuano a gestire anche il movimento terra e le cave.”

Dure anche le parole del Consigliere Massimo De Rosa:”Le Istituzioni, la politica, hanno il dovere di mettere le forze dell’ordine nelle condizione di svolgere al meglio il proprio lavoro. In Lombardia abbiamo progetti validi come Savager o come quelli legati ai nuclei ambientali. Vanno incentivati sia nella loro applicazione sia con gli opportuni strumenti finanziari, allo scopo di potenziare i controlli sulla miriade di capannoni abbandonati e agire quindi da concreto deterrente per la criminalitĂ .

11 le persone arrestate, alcuni operanti nel settore dei rifiuti!
L’operazione “Fire Starter” era cominciata nell’ottobre 2018 e aveva portato all’arresto di 6 soggetti responsabili del traffico di rifiuti e del rogo del capannone di Corteolona (PV).

Le indagini sono continuate poi sotto la Direzione Distrettuale Antimafia di Milano e hanno portato ad individuare un’organizzazione criminale, capeggiata da soggetti di origine calabrese, tutti con precedenti penali.
Questi ultimi gestivano un ingente traffico di rifiuti urbani ed industriali provenienti da impianti campani, che finivano in capannoni abbandonati del Nord Italia o interrati in Calabria.

Qui un articolo per approfondire ➡️ http://bit.ly/30VlSQq

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali