fbpx
Home Lavoro, istruzione e formazione Amianto Scuole: ottimo il bando, ora si devono reperire altre risorse
Amianto Scuole: ottimo il bando, ora si devono reperire altre risorse

Amianto Scuole: ottimo il bando, ora si devono reperire altre risorse

0
2

La Consigliera Monica Forte, già nell’agosto 2018, denunciava la presenza di amianto negli edifici scolastici e chiedeva alla Giunta regionale un intervento diretto.

Un’interrogazione del M5S aveva fatto emergere la situazione critica degli edifici scolastici in Lombardia: “1.127 scuole hanno comunicato la presenza di manufatti in amianto ed è stato verificato lo stato di bonifica. Le scuole a più alto profilo di rischio sono 78, mentre 45 hanno un maggiore profilo di friabilità”.

Ieri una delibera assunta dall’Assessore Rizzoli, sulla quale interviene la Presidente Forte:

“La delibera è molto significativa perché frutto di un lavoro di collaborazione che ci ha coinvolti sin dall’insediamento in Lombardia.

Ottimo il bando da 5 milioni per l’amianto nelle scuole.
È un passo importante per raggiungere l’obiettivo ‘amianto zero’ nelle scuole lombarde.

La mappatura degli edifici farà la differenza perché sopravviverà al bando. Non ci fermiamo qui, servono altre risorse e le troveremo.
Il nostro interessamento unito alla volontà dell’Assessore Rizzoli di risolvere un problema vasto ed economicamente impegnativo ha generato, un raro e prezioso esempio di collaborazione che ha portato a questo primo intervento concreto. Siamo stati coinvolti direttamente, a partire dalla raccolta di dati, fino al reperimento di fondi e alla contribuzione e verifica dei criteri del bando.

Una volta identificate nuove risorse e in tal senso confido anche nella disponibilità del ministro Fioramonti, andremo a intervenire, grazie alla mappatura, per risolvere le situazioni di maggiore necessità. I nostri ragazzi e ragazze meritano edifici senza amianto e su questo obiettivo condiviso la Lombardia c’è e la collaborazione tra forze politiche ha fatto l’interesse dei cittadini.”

 

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali