fbpx
Home Agricoltura, montagna e parchi Rigenerazione urbana di centro-destra, rischia di non cominciare mai.
Rigenerazione urbana di centro-destra, rischia di non cominciare mai.

Rigenerazione urbana di centro-destra, rischia di non cominciare mai.

0
1

Ieri durante il Consiglio regionale, il Movimento 5 stelle Lombardia non ha partecipato al voto sulla legge regionale di rigenerazione urbana approvata oggi dal centro-destra in Consiglio regionale

Il Consigliere regionale del M5S Lombardia Massimo De Rosa dichiara: “Non condividiamo l’impianto generale di questa legge, rigenerazione urbana nelle corde del M5S è ben altro.

Ovviamente abbiamo lavorato per migliorare il progetto ma restano grandi perplessità sia sugli interventi in ambito rurale, che recuperano a non rilanciano le attività, sia sulle norme per il recupero di edifici agricoli e dei piani terra. La rigenerazione del centro destra così come approvata rischia di non cominciare mai”.

Tra gli emendamenti approvati al M5S il contenimento delle logistiche con maggiori oneri per chi costruisce al di fuori di zone interessate dalla rigenerazione, incentivi alla realizzazione di parchi e cinture verdi intorno alle città e accresciuti i controlli sui cantieri.

De Rosa conclude: “Abbiamo ottenuto un risultato importantissimo. In futuro le logistiche dovranno andarsi a collocare prioritariamente all’interno delle aree da rigenerare. Altrimenti, qualora occuperanno aree libere o verdi, dovranno corrispondere il 50% in più degli oneri di urbanizzazione.

Disincentivando la perdita di territorio, imputabile ai grandi colossi della distribuzione che invece troveranno spazio all’interno delle aree da rigenerare, tuteliamo l’ambiente e la piccola e media impresa italiana”.

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali