Home Agricoltura, montagna e parchi Parco Bassini, 140 alberi abbattuti, uno scempio.
Parco Bassini, 140 alberi abbattuti, uno scempio.

Parco Bassini, 140 alberi abbattuti, uno scempio.

0
1
đź”´ ABBATTIMENTO DEGLI ALBERI NEL PARCO BASSINI, 140 ALBERI…UNO SCEMPIO.
 
Nel Parco di via Bassini sono stati abbattuti i primi fra i 140 alberi, dovranno lasciare spazio al nuovo edificio del Dipartimento di Chimica del Politecnico. I lavori sono cominciati fra le proteste di studenti, residenti e dei rappresentanti del Movimento Cinque Stelle.
 
Sulla questione interviene il Consigliere Massimo De Rosa:
“E’ ora di finirla con i progetti calati dall’alto e con l’ambientalismo a parole del quale sono soliti riempirsi la bocca alcuni fra i rappresentanti delle istituzioni comunali e regionali.
 
Pretendiamo risposte anche da Regione Lombardia.
Ho richiesto che il Rettore Ferruccio Resta e la professoressa Arianna Azzellino vengano auditi dalla commissione Territorio e Infrastrutture e dalla commissione Ambiente”.
 
Anche la Consigliera Comunale Patrizia Bedori denuncia:
“Hanno cominciato ad abbattere, senza fornire alcuna spiegazione Lunedì ho depositato una richiesta al presidente Monguzzi per convocare una commissione urgente con l’audizione del Rettore Resta, la prof.ssa Azzellino e il settore verde, ma i lavori sono cominciati lo stesso.
Vogliamo sapere se sia stata o meno fatta la valutazione di impatto ambientale.
Vogliamo comprendere come mai l’ordine del giorno del consigliere del municipio 3 Pieluigi Riccitelli (M5S), votato lo scorso 21 novembre che chiedeva la sospensione dei lavori, non sia mai arrivato al Rettore Resta.
Per quale motivo l’assessore Maran, o chi per lui, non ha inoltrato la comunicazione? Questo parco è uno dei pochi polmoni verdi della cittĂ , la cui funzione sociale è riconosciuta dagli studenti che si aggregano e vanno a mangiare o studiare all’ombra dei grandi alberi, per buona parte dell’anno. Per il Rettore Resta, per l’assessore Maran e il Sindaco Sala non ha un valore tutto questo?”

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali