Home Agricoltura, montagna e parchi Depuratore del Garda, per la maggioranza non c’è urgenza
Depuratore del Garda, per la maggioranza non c’è urgenza

Depuratore del Garda, per la maggioranza non c’è urgenza

0
0

🔴 DEPURATORE DEL GARDA: MOZIONE RESPINTA.

Ieri nel consiglio regionale della Lombardia è stata respinta la discussione della mozione urgente del Consigliere Dino Alberti sul Depuratore del Garda.

➡️ Domani, giovedì 27 febbraio, ci sarà una riunione molto importante della Cabina di Regia sul progetto del nuovo sistema di collettamento e depurazione delle sponde del Lago di Garda. Una riunione cruciale, in quanto si deciderà sul proseguo del progetto o sulla sua sospensione.

➡️ Giovedì scorso una delegazione dei sindaci dell’asta del Chiese aveva incontrato il Ministro Sergio Costa e ottenuto la richiesta di sospensione dell’iter dell’attuale progetto, per procedere ad una più ampia e seria valutazione delle alternative progettuali. Questa richiesta dovrà essere formulata formalmente dal ministero proprio in sede di Cabina di Regia di domani.

Alberti spiega:
“Con la mia mozione non chiedevo che Regione Lombardia accolgliesse e sostenesse la posizione del Ministero perché proveniente dai territori, perché lo chiede il Ministro stesso, perché lo studio dell’Università di Brescia è incompleto, perché le sublacuali stanno funzionando perfettamente, perché i 100 milioni di finanziamento ministeriale NON scadono.

Ieri la risposta (informale) dell’Assessore Foroni è stata che non ha la testa per pensare a questo tema per colpa dell’emergenza sul Coronavirus.

‼️Ho avanzato quindi un’altra richiesta: rinviare la cabina di regia di domani a dopo il 3 marzo vista anche l’emergenza in corso nel nord Italia. Ho quindi attivato tutti, sia l’assessore che il Ministero. Rimaniamo in attesa di sapere quali decisioni verranno prese per domani.

Che dire? Se in Consiglio non si può discutere di altro che di coronavirus, tanto vale chiudere baracca e burattini e rivederci tra un paio di mesi. Ma anche quattro, tanto che ci siamo o no nessuno noterà la differenza”.

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali