Home Idee in comune Mettiamo le Idee in comune #37 – Bando regionale per la riduzione dell’incidentalità stradale
Mettiamo le Idee in comune #37 – Bando regionale per la riduzione dell’incidentalità stradale

Mettiamo le Idee in comune #37 – Bando regionale per la riduzione dell’incidentalità stradale

0
1

Mettiamo le Idee in comune # 37 – Mozione per la partecipazione al bando regionale per la realizzazione di interventi per la riduzione dell’incidentalità stradale.

L’aumento del tasso di motorizzazione degli ultimi decenni, insieme allo sviluppo insediativo e alla diffusione di aree produttive nel territorio comunale, hanno determinato nuove situazioni di criticità per la viabilità stradale.

In generale, l’andamento del livello di incidentalità degli ultimi anni e l’esposizione al rischio, che può derivare da un ulteriore aumento della mobilità nei prossimi anni, portano a considerare gli interventi a favore della sicurezza stradale tra quelli da attuare con priorità;

È necessario dunque promuovere e sostenere la progettazione e la realizzazione di interventi volti all’aumento dei livelli di sicurezza stradale sul territorio!

Per questo motivo presentiamo qui una mozione che impegni il Sindaco e la Giunta ad attivarsi per individuare ed inviare la proposta di intervento sul territorio comunale per beneficiare del cofinanziamento regionale nei tempi e secondo le modalità stabilite dalla DGR XI/ 3699 e dallo specifico bando pubblicato sulla piattaforma regionale.

➡ SCARICA MOZIONE

Sono oggetto di finanziamento le seguenti tipologie di interventi:
a) Interventi di miglioramento della sicurezza stradale nelle aree urbane (preferibilmente ad elevata incidentalità), attraverso misure di regolamentazione del traffico e riqualificazione del sistema viario, realizzate mediante il miglioramento e la razionalizzazione della segnaletica stradale;
b) Messa in sicurezza di punti, tratte critiche, itinerari della rete stradale attraverso progetti mirati di segnaletica orizzontale, verticale e luminosa ed opere complementari;
c) Messa in sicurezza di attraversamenti pedonali, ciclabili e ciclo-pedonali;
d) Messa in sicurezza di piste, percorsi ciclo pedonali, percorsi pedonali;
e) Installazione di nuovi impianti semaforici anche pedonali e ciclopedonali;
f) Lavori per sistemazione di pertinenze e di aree urbane, impianti e servizi per la messa in sicurezza della sede stradale, banchine di fermata per TPL, isole salvagente, arredo urbano specifico per interventi di “traffic calming”.

Anche nei comuni dove non è presente un portavoce M5S in consiglio, gli attivisti possono scrivere al sindaco o all’assessore competente e chiedere loro di attivarsi.

 

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali