Marco Fumagalli Sanità e Politiche Sociali

Proposta di costruire una ATS unica: entriamo nel dettaglio

Proposta di costruire una ATS unica: entriamo nel dettaglio

“La creazione di una ATS unica, che nel progetto di legge abbiamo chiamato ATS Lombardia, consente di unificare le attività di programmazione, amministrativa, finanziaria ed informatica delle otto ATS in un unico ente.

Il volume d’affari complessivo di questo soggetto è pari a circa 15 miliardi di euro in quanto vengono trasferite tutte le risorse che Regione Lombardia riceve nell’ambito del fondo sanitario nazionale.

A ciò si aggiungono la remunerazione delle prestazioni non finanziate da tariffa e le risorse proprie che Regione decide di destinare al finanziamento della spesa sanitaria oltre al rimborso proveniente per le prestazioni effettuati verso cittadini di altre regioni o stati esteri.

Nell’ambito dei costi trovano collocazione i rimborsi verso gli ospedali pubblici e privati per le prestazioni ospedaliere che vengono rese in regime di convenzione oltre al rimborso di quelle specialità diagnostiche che vengono effettuate dagli ambulatori pubblici e privati contrattualizzati.

Il finanziamento della medicina preventiva viene erogato verso le ASST che provvederanno alla corresponsione secondo la relativa programmazione.

Il rimborso della spesa farmaceutica avviene per tutte quelle medicine che vengono utilizzate sia nell’ambito ospedaliero che nell’ambito di prestazioni domiciliari a seguito di regolare prescrizione medica.
Il costo del personale è relativo alle attività che possiamo definire di supporto e quindi al netto dei NOC trasferiti all’agenzia di controllo del sistema socio sanitario lombardo e del personale sanitario trasferito alle ASST.

Infine si finanziano le prestazioni delle RSA e dell’assistenza domiciliare oltre all’onere contrattuale dei MMG e PLS che dipendono poi funzionalmente dalle ASST“.

Marco Fumagalli – Consigliere regionale M5S Lombardia

VIDEO ATS UNICA

Articoli Correlati

Così i vaccini salvano la vita

Carenza medici di medicina generale: mozione approvata

Carolina Russo De Cerame

Fine blocco sfratti: Regione inesistente su politiche abitative

Carolina Russo De Cerame