Notizie Territorio, trasporti e infrastrutture

TRASPORTO PUBBLICO: SOSTIENI L’INIZIATIVA PER FERMARE LA STANGATA DEL CENTRODESTRA!

TRASPORTO PUBBLICO: SOSTIENI L’INIZIATIVA PER FERMARE LA STANGATA DEL CENTRODESTRA!

 Lunedì 10 luglio, Regione Lombardia ha deliberato l’aumento delle tariffe per quanto riguarda il trasporto pubblico locale di treni e bus. 

I costi per chi viaggia aumenteranno da settembre di una percentuale fra il 4,01% e il 4,81%.

Per il centrodestra, l’ennesima mazzata a studenti e lavoratori è addirittura un “atto dovuto” (si vede che negli ultimi anni non sono mai saliti su di un treno regionale).  

In realtà non è così e Regione Lombardia può trovare le risorse per bloccare gli aumenti.

In più, osservando Trenord possiamo affermare che, ritardi, guasti, soppressioni sono all’ordine del giorno e quindi la risposta non può essere più aumenti per tutti come deliberato dal Centrodestra.

I dati forniti da Trenord in commissione indicano infatti che la situazione è ancora molto lontana dall’eccellenza che meriterebbero i lombardi.

Il miglioramento dell’indice di puntualità, pari a qualche decimale percentuale rispetto al 2022, è però ancora più basso rispetto a quello del 2012, nonostante la tanto sbandierata entrata in servizio di cento nuovi treni. 

Pessimo anche il dato che riguarda i passeggeri: un -17%, rispetto al periodo pre covid, che denota l’esigenza di una politica tariffaria attraverso la quale tornare ad attrarre passeggeri. Una strategia ovviamente diametralmente opposta rispetto a quella di Regione Lombardia che prevede aumenti ai titoli di viaggio da settembre.

Intanto i treni continuano a fermarsi, per i guasti all’impianto di condizionamento. Una problematica che si verifica ogni estate e di fronte alla quale l’azienda alza bandiera bianca, attribuendone la responsabilità al cambiamento climatico.

In campagna elettorale vi avevamo avvisato. E ora si sta verificando tutto, mentre si sperperano milioni di euro per autostrade a pagamento inutili come Pedemontana.

Una scelta indegna, di fronte ai disservizi quotidiani che i pendolari sono costretti a subire.

Il Movimento Cinque Stelle presenterà una proposta al testo del prossimo assestamento di bilancio, per sterilizzare gli effetti di una scelta tanto odiosa quanto ingiustificabile.

Per sostenere la nostra battaglia ti chiediamo di aderire al modulo sotto riportato.

In Consiglio regionale ci presenteremo con la forza dei vostri numeri e porteremo la voce di chi non vuole pagare di più, per un servizio del quale è costretto ogni giorno a subire i disservizi.

Se la nostra voce sarà sempre più forte, non potranno continuare a ignorarci!

COMPILA IL MODULO E CLICCA “INVIA” PER SOSTENERE LA NOSTRA INIZIATIVA!


    Articoli Correlati

    Redazione Staff

    Redazione Staff

    EUROPEE: #LITALIACHECONTA COMINCIA IL CAMMINO

    Redazione Staff