Home Ambiente e Protezione Civile No all’ampliamento della cava di Vanzago, interrogazione M5S

No all’ampliamento della cava di Vanzago, interrogazione M5S

0
0

M5S Lombardia ha depositato quest’oggi una interrogazione sul tema dell’ampliamento, proposto da Regione Lombardia, dell’ATE g7 sconfinante nel Comune di Vanzago, in provincia di Milano.
L’area ospita un’oasi di biodiversità stretta nella morsa tra le cave per l’estrazione di ghiaia a sud e i piani di espansione urbanistica a nord. Il caso vede contrapporsi, ormai da anni, la Provincia, il Comune di Vanzago e associazioni ambientaliste come il WWF Lombardia, il Parco Agricolo Sud Milano e il Comitato Ecologico di Mantegazza, contrari all’ampliamento, alla Regione che, nonostante il respingimento del Consiglio di Stato ad una prima richiesta di ampliamento, ha reinserito la cava tra quelle ampliabili.
Giampietro Maccabiani, consigliere M5S Lombardia, spiega: “A Vanzago c’è un’area di pregio ambientale e faunistico e la Regione ha il dovere di tutelarla e non deve tapparsi le orecchie rispetto alle volontà dei cittadini, degli Enti Locali e delle Associazioni che sono contrari all’ampliamento dell’ATE g7. La tenacia con cui quella cava ottiene l’attenzione regionale è quantomeno sospetta”.
“Proprio per questo – continua Maccabiani – abbiamo presentato una interrogazione a risposta scritta alla Giunta per capire come vorrà muoversi e se ha senso, a fronte dei reali fabbisogni di materiale edile e soprattutto della necessità di porre fine al consumo di suolo, ampliare l’ambito estrattivo andando ad alterare un’area di pregio ambientale. Il Movimento 5 Stelle chiede di non ampliare quella cava”.

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali