Iolanda Nanni Notizie Territorio, trasporti e infrastrutture

NO all’Autostrada Broni-Pavia-Mortara: la denuncia del M5S. La competenza sulle autostrade è statale e non regionale

no broni-mortaraLa Consigliera regionale Iolanda Nanni ha depositato un’interrogazione all’Assessore alle infrastrutture e trasporti Del Tenno che documenta, grazie al riferimento a una serie di sentenze della Corte Costituzionale e di atti ministeriali, l’illegittimità dell’iter del progetto per l’autostrada Broni-Pavia-Mortara.

Iolanda Nanni, consigliera regionale M5S e prima firmataria, dichiara: “Sin dalla prima seduta del Consiglio Regionale, ho evidenziato il NO del M5S Lombardia a questa devastante e peraltro inutile infrastruttura lombarda che insiste sul territorio pavese. Nell’interrogazione ho documentato come la sentenza della Corte Costituzionale 186/2010 affermi al di là di ogni ragionevole dubbio e con la massima chiarezza che “l’affidamento dei servizi tecnici relativi all’architettura e all’ingegneria” nel campo delle infrastrutture autostradali è una “competenza esclusiva dello Stato”. La nostra interrogazione ricostruisce l’intero quadro normativo e giuridico sulla base del quale l’iter di approvazione dell’autostrada è illegittimo e incostituzionale, e di fatto in contrasto con quanto affermato dalla Corte Costituzionale.

Anche la Direzione generale del Ministero dell’Ambiente già nel 2006 aveva dichiarato “illegittima” la procedura relativa all’autostrada: perché Regione non ha fatto nulla per ottemperare alle richieste del Ministero dell’Ambiente?”

Un’interrogazione analoga è stata presentata anche in Parlamento dal Senatore M5S Luis Alberto Orellana: ora il M5S chiede a gran voce che Regione e Governo facciano rispettare la legalità nei confronti di un iter procedurale illegittimo.

Si allega in copia l’interrogazione

Articoli Correlati

Riforma Parco Agricolo Sud Milano: firma anche tu per fermare lo scippo del centrodestra lombardo

Di Marco: «Il Superbonus 110% traina la ripresa in Lombardia con 21 mila cantieri e 4 miliardi di investimenti»

PENDOLARIA 2022: il Trasporto Pubblico Locale lombardo cresce a rilento, siamo ancora troppo distanti dagli standard europei

Carolina Russo De Cerame