Home Giampietro Maccabiani Proposta di legge per il referendum propositivo: la democrazia diretta fa bene al Paese
Proposta di legge per il referendum propositivo: la democrazia diretta fa bene al Paese

Proposta di legge per il referendum propositivo: la democrazia diretta fa bene al Paese

0
1

info-ReferendumIl Movimento 5 Stelle della Lombardia ha depositato una proposta di legge dal titolo “Modifiche alla legge statutaria 30 agosto 2008 n. 1 Statuto d’autonomia della Lombardia” che istituisce il referendum propositivo senza il vincolo del quorum e rivede le regole del referendum abrogativo riducendo a 80 mila il numero di firme necessarie per dare il via alla consultazione popolare ed eliminando il quorum.

La proposta è stata assegnata alla Commissione Affari Istituzionali. Giampietro Maccabiani, Consigliere del M5S e primo firmatario della proposta, dichiara: “Fin qui lo strumento del referendum regionale è stato usato solo nella forma del referendum consultivo, e cioè una richiesta di parere alla popolazione che poi risulta sempre, o quasi, disattesa dai partiti. Peggio i referendum, non solo regionali, sono usati dai politici come strumento per propaganda, senza poi nessun seguito concreto. L’idea, che sta alla base del principio di trasparenza e della democrazia diretta, è quello di consentire ai lombardi di proporre o cancellare leggi regionali e di partecipare alla vita dell’Istituzione a tutti i livelli, anche nelle stanze inaccessibili della Giunta”.

“La nostra proposta inserisce semplici ma necessarie correzioni allo Statuto regionale. L’assenza di quorum per i referendum vuole essere garanzia che le forze politiche non utilizzino l’astensione per motivi strumentali.  Ci auguriamo, anche se con poche speranze, che le forze politiche ormai non rappresentative della volontà della popolazione condividano con noi la necessità di riportare le scelte del cittadino al centro dell’azione politica. La democrazia diretta infatti fa bene al Paese”, conclude Maccabiani.

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali