Home Dario Violi Trasparenza sul web, aziende sanitarie non a norma. L’Assessore alla Sanità non risponde in aula a M5S

Trasparenza sul web, aziende sanitarie non a norma. L’Assessore alla Sanità non risponde in aula a M5S

0
1

Il Movimento 5 Stelle ha presentato una interpellanza all’Assessore alla Sanità Mario Mantovani per chiedere quali sono le azioni dell’assessorato per adeguare l’operato delle aziende sanitarie alla normativa sulla trasparenza. A dispetto degli obblighi di legge risultano infatti molto carenti le informazioni diffuse sui siti web dalle aziende sanitarie pubbliche lombarde.

Dario Violi, consigliere del Movimento 5 Stelle, dichiara: “La trasparenza è un dovere nei confronti dei cittadini. Più trasparenza significa meno corruzione. Le aziende sanitarie hanno l’obbligo di pubblicare sui siti delibere, impegni di spesa e tutti gli atti in capo alla dirigenza. Abbiamo fatto una analisi campione su Ospedale Bolognini, Ospedali Riuniti, Niguarda e San Gerardo e abbiamo trovato informazioni molto lacunose. Chiediamo all’assessorato l’adeguamento alle normative”.

L’Assessore ha dichiarato che gli uffici dell’assessorato hanno effettuato una specifica ricognizione e che non sono previste sanzioni  per l’assenza di informazioni sulla trasparenza sui siti delle aziende ospedaliere: “le aziende si stano adeguando considerata la complessità della normativa vigente degli adempimenti presentando sui siti web buona parte delle informazioni richieste”.

Dario Violi ha replicato “Mi sarei aspettato dall’assessore una risposta maggiormente esaustiva. Sappiamo già cosa deve fare per la trasparenza la pubblica amministrazione e conosciamo la legge. Sulla trasparenza le aziende ospedaliere lombarde sono ancora in alto mare. Si faccia presto, si mettano a disposizione dei cittadini le informazione come impone la normativa anche per fare fronte alla corruzione”.

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali