Home Sanità e Politiche Sociali Libretto sanitario strumento obsoleto: sì al diario della salute, History health

Libretto sanitario strumento obsoleto: sì al diario della salute, History health

0
1

Il Movimento 5 Stelle ha votato contro ad una mozione presentata dalla lista civica Maroni Presidente sul ripristino del libretto sanitario, dei registri di medicina scolastica e delle cartelle sanitarie individuali degli studenti.

Silvana Carcano, consigliere m5S,  nel corso del dibattito in aula, ha dichiarato: “Gli esempi portati in aula hanno spostato il cuore della questione sugli stranieri, che la lega vede a torto come una minaccia per la salute, senza considerare che il libretto sanitario degli studenti è uno strumento ormai obsoleto che sarebbe inutile riproporre oggi. Dovrebbe rilasciarlo il medico di base, avrebbe un costo oggi insostenibile e con un evidente aggravio del carico di lavoro. Il risultato sarebbe un’ulteriore burocratizzazione di cui la sanità lombarda non ha bisogno.  Per di più il libretto non avrebbe alcuna efficacia nel controllo delle malattie perché i medici non sarebbero nemmeno responsabili. Serve disegnare una nuova sanità in cui il fulcro è il paziente/cittadino, padrone esclusivo dei suoi dati”.

“M5S propone infatti – continua Carcano – uno strumento nuovo più evoluto: il diario della salute. Ogni cittadino lombardo dovrebbe avere a disposizione una chiavetta usb certificata, uno spazio virtuale personale con documentazione sulla propria condizione di salute, sugli interventi a cui si è stato sottoposto, al gruppo sanguigno e ogni informazione utile sullo stato di salute, accessibile attraverso le impronte digitali. E’ una visione ampia del futuro della prevenzione quella che proponiamo. Il carico di lavoro sui pronto soccorso e sui medici stessi, insieme all’elusione fiscale in sanità, si ridurrebbero.

Non potevamo che votare contro una mozione che sa di anni Settanta e che modificata sulla base delle richieste della Giunta risulta totalmente inutile: la regione ha già l’onere di fare controlli sanitari.  La speranza è che questa volta l’assessore Mantovani ascolti le nostre proposte, al passo coi tempi. “

 

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali