Home Sanità e Politiche Sociali Sanità. Mozione: stop a opere e infrastrutture coinvolte nelle inchieste

Sanità. Mozione: stop a opere e infrastrutture coinvolte nelle inchieste

0
0

Il Movimento 5 Stelle Lombardia ha predisposto una mozione che chiede la sospensione del finanziamento alle opere e alle infrastrutture in ambito sanitario al centro del sistema tangentistico emerso nelle inchieste giudiziarie di questi giorni.

“Chiediamo la sospensione o la revisione di una delibera del 2011 (la 2735 del 22 dicembre 2011)  che stanzia i fondi per le opere investite dallo scandalo giudiziario e contabile di questi giorni come la Città Della Salute e il San Gerardo di Monza”, dichiara Silvana Carcano, consigliere del Movimento 5 Stelle Lombardia. “Se da una parte contiamo che la magistratura vada davvero a fondo è necessario che la politica assuma una posizione chiara su quanto sta accadendo.

L’illegalità negli appalti pubblici è intollerabile e le risposte date fin qui da Mantovani sono del tutto insufficienti. Maroni non ha licenziato le persone intercettate, si è rifiutato di riferire in  consiglio regionale e ha lasciato al suo posto l’Assessore Mantovani che ha mancato nella sua attività di controllo. E’ la politica a dover fare il salto, perché solo la politica, non la magistratura, può dare una svolta a questo sistema. Ma siamo solo noi a crederlo. Anche in questo caso siamo soli all’opposizione. PD e Ambrosoli tacciono e non presentano nessun documento: per quale motivo? Se il San Gerardo è regno di CL e la Città della Salute vede coinvolto Levorato, “amico” del ministro Poletti, qualcosa vorrà pur dire, no?””, conclude Carcano.

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali