Home Giampietro Maccabiani Premi a pioggia ai dirigenti: necessarie modifiche

Premi a pioggia ai dirigenti: necessarie modifiche

0
1

“I criteri di assegnazione dei premi di produttività ai dirigenti della PA italiana, ben 500 mila euro per l’anno 2013 per quanto riguarda il Consiglio regionale, vanno totalmente rivisti. Parte di quel denaro sarebbe ad esempio da assegnare ai dipendenti che hanno stipendi irrisori fermi da anni”, così Giampietro Maccabiani, portavoce del Movimento 5 Stelle Lombardia sul caso dei bonus di circa 20 mila euro assegnati  ai dirigenti del consiglio regionale.

“Non capiamo poi perché tutti i dirigenti abbiano meritato il premio quasi sempre nella misura massima o quasi. Ci piacerebbe che fossero pubbliche e trasparenti le valutazioni effettuate e i criteri alla base della valutazione delle performance dei dirigenti. Non è possibile né tollerabile che 4 mesi di lavoro meritino un premio da 9 mila euro, più dello stipendio annuo di un qualsiasi stagista. Questo è il frutto di una impostazione sbagliata a livello nazionale per la quale il premio di produttività ai dirigenti della PA è di fatto in realtà una componente aggiuntiva dello stipendio. E la politica in questo caso ha una grossa responsabilità poiché in diversi ruoli si tratta di nomine politiche: Colozzi, a solo titolo d’esempio, è stato infatti reclutato dal Presidente Cattaneo e dalla maggioranza in UdP appena insediatosi”.

“Queste cifre lasciano senza parole perché ancora una volta sono gli ultimi a pagare. Sull’uso di denaro pubblico si è andati ben oltre la discrezionalità e la decenza” conclude Maccabiani.

Informativa sulla Privacy

A partire dal 25 maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), abbiamo aggiornato la nostra Informativa per il trattamento dei dati personali